Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

#Aldodice - Torino 25 Aprile - Manifesto

Turin Torino, Italia
Google+

Ciao, sono Aldo.
Questo è il manifesto che racconta e rappresenta una generazione che fa cultura, si muove, crea e cresce.
Se ti senti di far parte e condividere le idee e gli obiettivi del manifesto, sottoscrivi/firma il manifesto partecipando a questo evento e seguendo le iniziative!

25 Aprile 2014

Aldo Dice Torino

Siamo musicisti, organizzatori, tecnici, nuovi operatori culturali.
Siamo un sistema complesso, fatto di molte professionalità, che ruota attorno alla musica, all’intrattenimento, alla cultura e alla rigenerazione urbana.
Siamo una generazione che ha vissuto con entusiasmo la nascita in città di spazi di aggregazione e che, giorno dopo giorno, se li è visti strappare via.
Siamo una generazione che nonostante un panorama fatto di finanziamenti pubblici negati, di budget ridotti all’osso, è stata capace di formarsi e avere una propria identità. Siamo quelli che quotidianamente inventano, creano il loro lavoro, arricchiscono L’offerta culturale sul territorio, indipendenti dai grandi eventi e dal circuito mainstream.
Siamo figli di un sistema che vuole convincerci che la musica, l’aggregazione e la cultura non sono più prospettive per il futuro.
Noi però pensiamo che la cultura sia lavoro e che il lavoro sia cultura. Il lavoro e la cultura sono i cardini della democrazia, quei perni preziosissimi attorno ai quali ruota la vita di ogni singola persona. I nostri partigiani hanno combattuto e sono morti per donarci quello strumento prezioso che è la democrazia, noi oggi siamo chiamati a difenderlo non con le armi ma con la cura delle persone, con la difesa dei diritti, con la costruzione di possibilità di crescita umana e culturale di ogni singola persona.
Al fine di dare un segnale che possa essere punto di partenza per un nuovo percorso di rigenerazione e rivendicazione abbiamo creato un coordinamento tra soggetti che, non solo condividono questo stesso background, ma che collaborando insieme, hanno reinventato il proprio ruolo sul piano cittadino.

Non siamo un semplice coordinamento di realtà in cerca di spazi ma ci proponiamo come interlocutore politico e sociale, vogliamo far parte del nostro territorio in maniera attiva e concreta, per questo vogliamo costruire e proporre nuovi modelli e nuovi approcci per contribuire a sviluppare l’economia e la cultura a Torino e in Piemonte.

Vogliamo rappresentarci ed essere rappresentati.

Siamo stati le promesse emergenti di questa città. Adesso noi siamo il presente.

ALDO DICE 25 APRILE

Per anni abbiamo resistito.
Nonostante sembrasse che il sistema attorno a noi remasse in direzione contraria. Ci siamo riconosciuti, negli spazi che sempre più raramente ci venivano lasciati e spesso ce ne siamo creati. Abbiamo fatto rete.
Ora è tempo di uscire allo scoperto.
Il 25 aprile scenderemo per strada. Imbracceremo i nostri strumenti e attraverseremo in una parata-concerto il centro cittadino.
Ci racconteremo alla città, nel modo che sappiamo fare: con la cultura e la musica.
Aldo dice, come il famoso telegramma trasmesso dal Comitato di Liberazione Nazionale, vuole essere un segnale. Contemporaneamente il proseguimento e L’inizio di un percorso collettivo che vuole unire le esperienze della generazione “ a budget zero”, che nonostante le difficoltà e l’ostruzionismo è stata capace di farsi spazio alla memoria storica della liberazione, per comunicare a tutti che la lotta è un lavoro quotidiano sostenuto da piccole azioni e che senza cultura la democrazia non può esistere.

L’appuntamento è per il 25 aprile! Le realtà del protagonismo giovanile, musicisti, artisti, associazioni, tutti uniti in un’unica giornata di manifestazione libera, gratuita, aperta a tutti i cittadini.

TUTTI GLI ARTISTI SONO INVITATI A PORTARE DA CASA I PROPRI STRUMENTI PER METTERE IN PIEDI IL PROPRIO PERSONALISSIMO CONCERTO DEL 25 APRILE.

Veniteci a trovare
il 25 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: