Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Concorso per gli alunni dei Licei e Istituti della Scuola secondaria di secondo grado

Matera Matera MT, Italia
Google+

Prima Edizione: Concorso per gli studenti della Scuola secondaria di secondo grado della provincia di Matera.
“STORIE DI LAVORO E DI MORTE – DIALOGHI D’AMIANTO”
Per una maggiore consapevolezza dei danni arrecati al Territorio regionale dalle sostanze tossiche, nocive e cancerogene come le fibre killer dell’amianto.

La Sezione Val Basento – Basilicata dell'A.I.E.A. - Associazione Italiana Esposti Amianto (di seguito AIEA VBA) che si prefigge di mettere al bando l'amianto e gli altri agenti cancerogeni da tutti i processi produttivi di lavorazione, di eliminarne la presenza nociva dall'ambiente e di fornire il sostegno ai lavoratori e ai cittadini esposti ed ex esposti all'amianto, in occasione della IX Giornata mondiale delle vittime dell’amianto - che a Matera sarà celebrata il 3 maggio 2014 alle ore 18,30 in piazza Vittorio Veneto - indice il concorso:

“STORIE DI LAVORO E DI MORTE – DIALOGHI D’AMIANTO”
Per una maggiore consapevolezza dei danni arrecati al Territorio regionale dalle sostanze tossiche, nocive e cancerogene come le fibre killer dell’amianto.

Il 3 maggio a Matera si celebrerà la nona Giornata mondiale delle vittime dell’amianto con una manifestazione che, in forma scenica, presenterà le storie di alcuni lavoratori dell’area industriale della Val Basento che hanno contratto malattie letali a seguito dell’esposizione all’amianto sul proprio luogo di lavoro. Saranno altresì rese note le storie delle consorti e dei figli di questi lavoratori, ammalatisi di cancro o deceduti anch’essi per esposizione indiretta all’amianto.
La manifestazione è organizzata e promossa dall’AIEA VBA in collaborazione con il circolo Legambiente di Matera, il comitato “No Inceneritore Matera - Mento sul cemento” e le associazioni “Minerva scienza” e “Profumo di svolta”. Interpreti della rappresentazione delle storie dei lavoratori della Val Basento saranno alcuni studenti delle scuole Medie superiori di Matera e della provincia.
E’ dal 2005 che il 28 Aprile ricorre la giornata del Ricordo delle vittime dell’amianto da quando a Porto Allegre, in Brasile, nell’ambito del Forum Mondiale sull’amianto, fu proposta dall’ABREA (Associazione Brasiliani Esposti Amianto) una giornata da dedicare alla memoria delle persone morte a causa di questo materiale.
Successivamente in occasione della Conferenza Europea sull’amianto tenutasi a Bruxelles il 22 settembre 2005, tale proposta è stata assunta e ribadita anche in quella sede, stabilendone la commemorazione il 28 Aprile di ogni anno, in quanto concomitante con la Giornata Mondiale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.
Il concorso vuole invitare tutti gli studenti della Scuola secondaria di secondo grado della provincia di Matera a riflettere sulla gravità della catastrofe sanitaria e ambientale che l’utilizzo dell’amianto ha comportato e che tuttora continua a comportare, sul Piano nazionale Amianto ed in particolar modo sullo stato dell’arte della bonifica del maggior sito inquinato del nostro territorio: la Valbasento.
Gli studenti che siedono ora tra i banchi delle Istituzioni scolastiche della provincia di Matera difficilmente vengono a conoscenza della reale entità della catastrofe sanitaria e ambientale che riguarda il territorio in cui vivono e dell’impegno delle associazioni in difesa dei lavoratori esposti ed ex esposti all’amianto e dei loro familiari che contraggono le stesse patologie per contatto indiretto. Al fine di offrire una maggiore consapevolezza su questi temi e di valorizzare questo impegno è indetto il concorso:

“STORIE DI LAVORO E DI MORTE – DIALOGHI D’AMIANTO”
Per una maggiore consapevolezza dei danni arrecati al Territorio regionale dalle sostanze tossiche, nocive e cancerogene come le fibre killer dell’amianto.
Regolamento

Art. 1 - Finalità
L’obiettivo che l’AIEA VBA si è posta è di contribuire a una maggiore consapevolezza del rischio amianto in Basilicata. Territorio in cui hanno operato imprese e grandi gruppi di investimento che hanno fatto largo uso di questa fibra e che in molti casi hanno abbandonato i siti industriali senza provvedere alla necessaria bonifica. Gruppi e imprese che hanno lasciato dietro di loro una lunga scia di dolore e di malattie che, proprio in questi anni, stanno raggiungendo il picco di maggiore letalità.
Il concorso è rivolto agli studenti della Scuola secondaria di secondo grado della provincia di Matera. I partecipanti, dopo aver preso parte attiva o da spettatori all’iniziativa pubblica che si svolgerà sabato 3 maggio in piazza Vittorio Veneto alle 18,30 a Matera, e dopo aver eventualmente approfondito il tema attraverso incontri in aula con i referenti dell’AIEA VBA (che si rendono disponibili previo accordo con i dirigenti scolastici), dovranno produrre un elaborato che metta in risalto il rischio amianto, le conseguenze dell’utilizzo di questa fibra e il diritto di poter lavorare in luoghi sicuri e salutari.
Il concorso si pone l’obiettivo di stimolare soprattutto la riflessione, l’elaborazione e la produzione di opere originali e intende premiare l’operato di quegli studenti in grado di realizzare un tema, che rappresenti un momento di rilevanza formativa, attraverso il quale far emergere i valori: del lavoro e della sua dignità, del diritto ad avere assistenza sanitaria per quei lavoratori che hanno contratto patologie da esposizione all’amianto e la necessità della tutela dell’ambiente.
Per lo sviluppo del percorso didattico, affidato all'autonomia dei singoli docenti interessati, ci si potrà avvalere del supporto dei materiali forniti ai partecipanti dai referenti dell’AIEA VBA.

Art. 2 - Destinatari
Il concorso è rivolto agli studenti e alle studentesse della Scuola secondaria di secondo grado della provincia di Matera, che potranno partecipare con piena autonomia espressiva all'iniziativa, come singoli o come gruppo di studenti.

Art. 3 - Tipologia di elaborati ammessi al concorso
Il concorso prevede elaborati di tipo letterario, artistico, multimediale e ricerche.
Gli studenti potranno:
Raccontare con elaborati di tipo letterario, artistico e multimediale gli effetti sulla salute e sull’ambiente dell’utilizzo dell’amianto.
Potranno anche svolgere una ricerca, un elaborato preferibilmente corredato di dati e circostanze reali sugli effetti sulla salute e sull’ambiente dell’utilizzo dell’amianto. Al fine di approfondire le tematiche prescelte, le scuole sono invitate a relazionarsi con le “fonti” locali per acquisire dati, documenti o più semplicemente ispirazione per redigere gli elaborati: magistrati, forze armate, Guardia di Finanza, forze dell’ordine, giornalisti, la Prefettura della propria provincia possono essere risorse utili per le ricerche.
Per gli elaborati di tipo letterario (articoli, saggi, racconti, ricerche) si dovranno presentare fino ad un massimo di 10 cartelle.
Qualora gli studenti lo ritenessero opportuno, gli elaborati potranno essere corredati da fotografie e grafici a supporto dell’impianto di ricerca.

Art. 4 - Modalità di iscrizione
I gruppi di studenti che intendono partecipare al concorso dovranno inviare via e-mail la scheda di partecipazione allegata alla presente (All. A) all’indirizzo mail: info@associazioneespostiamiantovalbasento.it entro e non oltre 10 maggio 2014.

Art. 5 - Trasmissione degli elaborati
Gli elaborati (realizzati secondo le modalità dell’All.B) dovranno essere inviati alla Sezione Val Basento – Basilicata dell'A.I.E.A. - Associazione Italiana Esposti Amianto, con allegata la scheda di partecipazione (All. A) compilata in ogni sua parte entro e non oltre il 10 giugno 2014, inoltrando il tutto all’indirizzo mail: info@associazioneespostiamiantovalbasento.it
Per i manufatti, sarà possibile consegnarli sempre e non oltre il 10 giugno 2014 presso la sede dell’AIEA VBA in via E. De Martino, 65 a Matera, la sede è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 16,00 alle 19,00.
Il presidente della Sezione Val Basento – Basilicata dell'A.I.E.A. - Associazione Italiana Esposti Amianto nominerà un’apposita Commissione che valuterà gli elaborati e ne selezionerà due.

Art. 6 - Valutazione e premiazione
Tutti gli elaborati inviati alla AIEA VBA saranno valutati da una Commissione, composta ai sensi dell’ Art. 7, che sceglierà, a suo insindacabile giudizio, le migliori due opere fra quelle giunte.
Tra i criteri di valutazione riceverà particolare attenzione l'originalità dell'elaborato.
La premiazione si terrà nella seconda metà del mese di giugno, durante i lavori di un convegno che tratterà gli aspetti della Giustizia e delle patologie legate all’amianto.
Gli elaborati premiati verranno pubblicati sul sito internet della AIEA VBA http://www.associazioneespostiamiantovalbasento.it/ e sui siti delle associazioni nazionali che si occupano della tematica, come http://www.associazioneitalianaespostiamianto.org/
L’AIEA VBA si riserva il diritto di pubblicare tali opere con altre modalità (pubblicazione cartacee, cd rom, sito internet).
Tutti gli elaborati consegnati non verranno restituiti.

Art. 7 - Commissione esaminatrice
La Commissione esaminatrice verrà nominata dai referenti dall’AIEA VBA e sarà composta, oltre che dai referenti dell’associazione, dal giornalista Pasquale Doria.

Art. 8 - Premi
Sono previsti due premi in buoni che, previo accordo con i vincitori, potranno essere spesi per l’acquisto di libri, articoli sportivi, o anche in negozi specializzati di musica ed arte.
Primo premio del valore di 250 euro, in buoni acquisto.
Secondo premio del valore di 150 euro, in buoni acquisto.

Art. 9 - Privacy e liberatoria
Le opere inviate non saranno restituite e resteranno a disposizione della Sezione Val Basento – Basilicata dell'A.I.E.A. - Associazione Italiana Esposti Amianto che si riservano la possibilità di produrre materiale didattico/divulgativo con i contributi inviati, senza corrispondere alcuna remunerazione o compenso agli autori. Le opere potranno essere pubblicate sul sito web della Sezione Val Basento – Basilicata dell'A.I.E.A. - Associazione Italiana Esposti Amianto, nonché utilizzate per la realizzazione di mostre e iniziative a scopo didattico ed educativo.
L’invio dell’opera per la partecipazione al concorso implica il possesso di tutti i diritti dell’opera stessa e solleva la Sezione Val Basento – Basilicata dell'A.I.E.A. - Associazione Italiana Esposti Amianto da tutte le responsabilità, costi e oneri di qualsiasi natura, che dovessero essere sostenuti a causa del contenuto dell’opera.
Gli elaborati prodotti dovranno pervenire corredati dal consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (All. A).


Allegato A
SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

Concorso per gli studenti della Scuola secondaria di secondo grado della provincia di Matera “STORIE DI LAVORO E DI MORTE – DIALOGHI D’AMIANTO” - Anno scolastico 2013-2014
Da inviare entro il 10 maggio 2014 all’indirizzo mail: info@associazioneespostiamiantovalbasento.it e da allegare all’elaborato da inviare all’AIEA VBA entro il 10 giugno 2014.
Regione__________________________
Città_____________________________ Provincia__________________
Istituto scolastico________________________________________________________
Indirizzo_______________________________________________________________
Tel. _____________________Fax___________________E-mail__________________
Docente Referente __________________________contatti_______________________
Autore/i*_______________________________________________________________
Classe ___________________Sezione ______________
Titolo dell’opera*________________________________________________________

Ai sensi della L. 675/96 e in relazione al D.L. 196/2003, dichiaro di essere informato/a delle finalità e delle modalità del trattamento dei dati personali, consapevolmente indicati nella presente scheda, e di autorizzarne l’archiviazione nella banca dati dei soggetti organizzatori. Con la presente si dichiara inoltre di aver preso visione del Bando del concorso per le scuole “STORIE DI LAVORO E DI MORTE – DIALOGHI D’AMIANTO” e di accettarne il Regolamento.

Data _____________________


Firma del Dirigente scolastico
_____________________________

* Autore e Titolo dell’opera potranno essere indicati nella fase di invio degli elaborati all’Aiea VBa.



Allegato B
Specifiche tecniche degli elaborati


Di seguito si riportano le indicazioni per le dimensioni e le specifiche tecniche alle quali dovranno rispondere gli elaborati per il concorso:
• Arti Visive:
- Pittura – Dimensioni max. cm 70x100
- Scultura – Dimensioni max. cm 80hx60x60
• Computer Graphic - Dimensioni max. cm 70x100 o su supporto digitale
• Graphic novel – max 10 tavole, max. cm 30x40
• Fotografia - Dimensioni max. cm 70x100 o su supporto digitale
• Video
• Filmati, documentari, spot, clip, etc. – Formato AVI – MOV – MPG, durata max 10’
• Pièce teatrale – si dovrà presentare il testo e una breve sintesi delle parti più significative dell’opera, durata max. 20’
• Audio Brano musicale – Formato MP3, durata max 10’; testo allegato.

Veniteci a trovare
dal 3 maggio al 30 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: