Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Sentieri #2 spettacolo di teatro itinerante all'interno della Certosa di Calci

Certosa Di Calci Via Roma, 79, Calci PI, Italia
Google+

"Inventare sentieri e arare solchi nuovi giocando alla felicità sconosciuta scommettendo tutto" M.Y.Blanco

Sentieri #2
4 maggio e 25 maggio 2014.
Certosa Monumentale di Calci, Pisa.
(1°replica ore 17.00 - 2°replica ore 19.00)

Ideazione: Azul teatro
Direzione: Serena Gatti , Raffaele Natale

Di e con: Lianka Bedeschi, Federica Caponi, Pierluigi Cogotzi, Maurizio D'Alessio, Francesca Iervolino, Riccardo Massagli, Nicoletta Nocciolini, Viola Palagi, Giuliano Perini, Stefano Puzzuoli

Segno fotografico: Elena Bennati, Carla Pampaluna, Dania Puggioni,Stefano Puzzuoli

Organizzazione: Serena Ambrosino e Francesca Iervolino

Lo spettacolo è itinerante, a numero chiuso di partecipanti.
E' richiesta prenotazione al numero 348.0582213.
Consigliate scarpe comode.

Con il patrocinio del Museo di Scienze Naturali, Comune di Pisa, Comune di Calci, Fondazione Sipario Toscana.

In collaborazione con la Sovrintendenza di Pisa e il Corso di Laurea in Storia e Forme delle Arti Visive, dello Spettacolo e dei Nuovi Media.

Ingresso ad offerta libera.

SENTIERI è un percorso teatrale site-specific, quest'anno alla sua seconda edizione, ideato e diretto da Serena Gatti e Raffaele Natale/Azulteatro. Si è sviluppato in due percorsi paralleli, uno a Napoli e uno a Pisa, attraverso 5 laboratori propedeutici, e una residenza per l'allestimento della messa in scena finale.
Sentieri prevede la creazione uno spettacolo ideato in modo originale ed unico per il luogo extra-teatrale per il quale nasce e che da quel particolare luogo trae ispirazione. Un evento quindi irripetibile in altri spazi, nato, provato, realizzato sul posto e non semplicemente riadattato. Il luogo, oltre ad essere la scena dello spettacolo, è in principio la musa ispiratrice del processo artistico. Diviene parte integrante della creazione, con i suoi silenzi, rumori, luci, colori, l'ambientazione naturale e le forme architettoniche che lo caratterizzano, le memorie che conserva, le visioni che evoca. La creazione nasce quindi da numerosi sopralluoghi sul posto, momenti di “ascolto” del luogo, che portano a fissare le suggestioni attraverso suoni, parole, immagini, azioni che si sviluppano nel percorso lungo il quale il pubblico è invitato a passeggiare.
Quella di Sentieri#2 è un’ occasione ancora più unica nel suo genere perché dà la possibilità di visitare un'area della Certosa di Pisa chiusa al pubblico e straordinariamente aperta per seguire la performance.
Lo spirito che muove questo tipo di progetti è quello di valorizzare le bellezze architettoniche, artistiche e paesaggistiche del territorio. Dar luce quindi, attraverso l’arte, a luoghi di grande bellezza, che abbiamo sotto gli occhi, ma di cui quasi non ci accorgiamo. Con lo strumento del teatro, della poesia e della musica, Azulteatro lavora a partire dallo spazio che incontra, creando uno spettacolo a seguito di una residenza sul posto. L'obiettivo è riaccendere la curiosità verso il territorio dove viviamo, avvicinare gli spettatori all'opera teatrale e creare un legame più intenso e spontaneo con il processo artistico. Così l'opera si accende di nuova luce, quella nata dall'incontro, dallo scambio, dal dialogo sul posto e non rimane un processo distante a chi non è addetto ai lavori.
L’integrazione tra arte e territorio è una ricerca che negli ultimi anni viene proseguita da Azulteatro in Italia e all'estero, attraverso progetti che hanno portato il teatro fuori dal teatro con lo scopo di valorizzare il patrimonio naturalistico o culturale. Ricordiamo lo scorso agosto il concerto teatrale Canto, nel cortile esterno della Certosa di Pisa, la performance InsideOutside realizzata a Capo Nord, Norvegia in collaborazione con l'Arctic Cultural Center, Volver per la Tenuta dello Scompiglio a Lucca, E se... all'interno del Festival Inteatro di Polverigi, In divenire proposto al Teatro El Fino di Buenos Aires e all'Afst Festival di Napoli, Luz ispirato alle Onde di Virginia Woolf e realizzato ogni volta in modo originale sul monte Amiata e in diversi territori della Sardegna, grazie all'invito di festival teatrali che hanno accolto questo tipo di operazione.
Il progetto Sentieri ha come peculiarità di valere anche come un momento di formazione, un'occasione rara di formazione nel campo della composizione teatrale site-specifc, di riflessione sui temi che questa scelta comporta, e sulla sinergia multidisciplinare che provoca. Si apre quindi alla collaborazione tra professionisti e non, ed è arricchito dalla collaborazione di un nucleo di fotografi e video maker che attraversano il processo proposto a partire dalla prospettiva della loro disciplina artistica. La prima edizione Sentieri #1 è stata allestita lo scorso anno in giugno, sull'argine dell'Arno nei pressi di Zambra. Del lavoro teatrale rimane traccia nella mostra video-fotografica creata in seguito

Veniteci a trovare
il 4 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: