Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

GabbiaNo ovvero De l'amar per noia || TEATRI D'AUTORE

Arezzo Teatro Pietro Aretino Arezzo AR, Italia
Google+

TEATRO PIETRO ARETINO
Giovedì 24 aprile ore 21.15

Compagnia Vanaclù - Teatro di Anghiari
PREMIO ARGOT 2013
GabbiaNO
ovvero “De l’amar per noia”
Farsaccia tragicomico-familiare su gente in vacanza
da Anton Cechov
un dis-adattamento di Woody Neri
con Marta Pizzigallo, Woody Neri, Massimo Boncompagni,
Gioia Salvatori, Liliana Laera, Stefania Medri, Mimmo Padrone, Loris Dogana.


GabbiaNo è una riscrittura del testo di Anton Cechov. Né un’attualizzazione, né una riduzione, ma una revisione critica dello stesso Gabbiano. Il numero dei personaggi è ridotto a otto e sono omessi nomi di persone e luoghi per decontestualizzare l’azione in un tempo/luogo astratto. Tuttavia il plot del testo cechoviano è mantenuto intatto, così come è mantenuta la dinamica relazionale tra i personaggi che tale plot subiscono. Si amplifica la claustrofobia del testo originale: l’impianto scenico ruota intorno ad una piscina gonfiabile, reminiscenza di fanciullesche vacanze da cortile, a simboleggiare un lago. Un luogo che tutti descrivono come incantevole, ma che appare più come uno scantinato industriale, un rifugio antiatomico, una prigione (una Gabbia, appunto), dove i detenuti/personaggi trascorrono la loro personale ora d’aria, la loro vacanza, girando in tondo, a vuoto, nell’impossibilità mentale e fisica di evadere. Condannati ad una vita che si limita all’esistere, l’unica possibilità di trovarsi un senso è elevare l’inutile ad essenziale, la chiacchiera a filosofia, l’infatuazione ad amore, il ridicolo a tragedia.



Compagnia VANACLU’ è un progetto artistico composto da attori e che la figura dell’attore pone al centro della sua ricerca espressiva e poetica. Attore in quanto persona, essere fragile e trafitto, in bilico fra il reale e l’immaginario. Uomini e donne che fanno dei propri corpi e anime lo strumento d’indagine per il corpo e l’anima dell’Uomo. Lo stupore, la meraviglia, la magia, il dolore e il miracolo di esistere. Ridere e piangere, all’unisono, di ciò che ci rende umani e del disumano che ci rende angeli e diavoli.
La drammaturgia (che sia nuova, vecchia, adattata o riscritta) è sempre scrittura di e per la scena. La parola si piega al corpo di chi la parola pronuncia e vive, e sono corpi vivi quelli che appaiono di fronte ai vivi corpi di chi osserva, ascolta, partecipa. Il Teatro torna ad essere il luogo in cui l’uomo si commuove e ride di se stesso, perché è se stesso ciò che si trova di fronte. Un rito, blasfemo perché sacro. Tragico perché ridicolo.
Il Teatro siamo noi, colti nel fragrante reato di esserci.

La Compagnia si forma nel 2013 attorno allo spettacolo “GabbiaNo” ovvero “Dell’amar per noia”, una riscrittura del classico di Anton Cechov, sotto guida di Woody Neri, il quale ne cura allestimento e drammaturgia. La compagnia, in quanto collettivo artistico, è però già attiva dal 2010, anno in cui allestisce e replica sul territorio nazionale “Beyond Therapy”, di Cristopher Durang.

Veniteci a trovare
il 24 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: