Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

MISTANDIVO' ...O FORSE ANCORA NO

Maff piazza del popolo n 7, Copertino LE, Italia
Google+

MISTANDIVO’ …O FORSE ANCORA NO
(circumnavigazione non autorizzata intorno il signor R.)

Il mistero di un uomo che si ostina a raccontare ancora oggi, in un perfetto “come eravamo”, per immagini e parole, schiere di uomini che oggi definiremmo precolombiani, o antidiluviani amputati al pro/cesso mediatico “norimbergamente” inflittoci.
Chi è dunque quest’uomo dalla mente arguta, dalla penna che ferocemente inzacchera il malcapitato foglio che costui prigiona alla tavola per raccontarci quelle gesta?
Cosa lo spinge in questo arduo e carontiano compito?

«Romano va in giro col magnetofono per restituirci istantanee di realtà».
Renato Barilli, Corriere della sera

Ed io davvero lo vedo così, come un antico cercatore d’acqua, così come confesso, ed ogni volta che lo scorgo glielo ribatto, di esacerbarlo in me come una mutazione scomposta di Peter Sellers, e la somiglianza fisica ha qui del paradossale…
Come se il Dottor Stranamore non fosse mai sbiadito dietro la bomba ultima, e non fosse il pericolo nucleare ad incomberci, che in quanto a pulizia di sicuro farebbe il suo bell’effetto nella polvere della mente dei più, ma il suo avvisarci della perdita d’umanità incombente ed allacciarci continuamente cavi, spinotti con quel dolce passato così tremulo, eppure così vivo, così scanzonato, eppure palpitante vita.
E perdonatemi se abbasso la voce dicendolo, la soggezione osservando poi l’intorno, lo impone.
Il signor R. non sa di quali responsabilità culturali si è fatto carico.
Noi stasera proveremo soltanto a ricordarglielo.
Ed useremo parole, immagini e musica per incatenarlo alle sue colpe.
Ogni mezzo sarà lecito, pur di far emettere alla corte l’atteso suo giudizio:
COLPEVOLE DI RACCONTO UMANO IN LUOGO PUBBLICO !!!


DIREZIONE TECNICA A CURA DI:
Pier Paolo Tarsi

LETTURE ESEGUITE DA:
Livio Romano
Massimiliano Manieri
Annalisa Presicce

Veniteci a trovare
il 22 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: