Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

QUANDO C'ERA PIPPO dal diario di una staffetta partigiana - finalista al Premio Scenario infanzia 20

Teatro Florian Pescara PE, Italia
Google+

Florian Teatro Stabile d'Innovazione
in collaborazione con ANPI-Pescara
presenta per

FLORIAN flussi ACCADIMENTI PLURIMI
direzione artistica Giulia Basel

in occasione della Festa della Liberazione Nazionale

OCCHISULMONDO/FONTEMAGGIORE
QUANDO C'ERA PIPPO
dal diario di una staffetta partigiana
spettacolo finalista al Premio Scenario infanzia 2012
con Greta Oldoni, Samuel Salamone
e con Daniele Aureli
elaborazioni musicali Maisaund
scene e luci Matteo Svolacchia
drammaturgia Daniele Aureli
regia Daniele Aureli e Matteo Svolacchia

giovedì 24 aprile ore 21.00
FLORIAN ESPACE

"era una realtà che ci faceva sentire prigionieri, eravamo clandestini nella nostra città, io ero una staffetta, avevo solo sedici anni ma tanta voglia di vivere e di cambiare il mondo" (Giulia Re – partigiana, staffetta e nonna)

Lo spettacolo “Quando c'era Pippo” è tratto dal diario di Giulia Re, staffetta partigiana e nonna di Greta Oldoni, protagonista di questa rappresentazione teatrale molto intensa: la Resistenza e la guerra vista attraverso gli occhi di due ragazzi. Sulle loro teste passa un piccolo aereo da combattimento, ribattezzato Pippo; con le sue bombe entra nella loro vita quotidiana e interrompe la loro libertà.

Creato sui ricordi dei due ragazzi, lo spettacolo mette in parallelo con grande efficacia la giovinezza rubata di allora con quella di oggi, le analogie e le differenze di due generazioni tanto lontane ma allo stesso tempo così vicine per bisogni e necessità, mettendo l’accento sul valore della vita, sui rapporti umani, sulla volontà di credere in un futuro migliore.“Quando c’era Pippo” racconta un tempo in cui era difficile sognare ed essere felici, in cui era reato anche ascoltare la radio, eppure, c’era chi lo faceva lo stesso. Una guerra mondiale, rinchiusa dentro una piccola stanza.
“Ma accanto alla disperazione resiste la volontà di opporsi agli orrori della guerra e della dittatura fascista. Nasce in Giulia Re, come in tanti giovani, la decisione di partecipare a quel grande e unitario moto di popolo che fu la Resistenza contro il nazifascismo [...] si batterono non soltanto per restituirci la libertà e la democrazia, ma per costruire una società più giusta. Il messaggio che arriva è molto forte: gli ideali e i valori per cui tanti giovani sacrificarono allora la propria vita [...] devono rivivere nei giovani d'oggi per dare un senso alla loro vita e per battersi per un mondo migliore. (Roberto Cenati, Presidente Anpi Provinciale di Milano).

AL TERMINE DELLO SPETTACOLO SI TERRA' UN INCONTRO CON LA COMPAGNIA E UN DIBATTITO A CURA DI ENZO FIMIANI, PRESIDENTE DELL'ANPI DI PESCARA

BIGLIETTI: intero € 10 ridotto € 8 professionale € 6 (per artisti e per gli allievi delle scuole di teatro)

SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA PRENOTAZIONE
tel. 085 4224087 - 085 4225129 393/9350933 organizzazione@florianteatro.it

Veniteci a trovare
il 24 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: