Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Daniele Tenca live @ Music Ale, Piove di Sacco (PD) 24.04.14

Music Ale via garibaldi 108, Piove di Sacco PD, Italia
Google+

Opening Act: The Fireplaces


DANIELE TENCA - voce, chitarre, armonica
LEO GHIRINGHELLI - chitarre, cori
LUCA TONANI - basso
TONY ROTTA - batteria

Dopo il successo di pubblico e di critica di “Blues for the Working Class” e “Live for the Working Class”, a cui ha fatto seguito un Tour di 96 date tra Gennaio 2010 ed Ottobre 2012, nel quale Daniele Tenca & the Blues for the Working Class Band hanno suonato in alcuni tra i migliori Festival Blues nazionali (Deltablues Festival, Blues in Idro, Blues River Festival, Bloom in Blues, Black and Blue Festival, Brindisi Blues Festival, Castelfranco Emilia Blues Festival, Italian Blues River Festival, Lodi Blues Festival Winter Session) insieme ad artisti di fama mondiale quali Jesse Malin, Roland Tchakountè, Treves Blues Band, Otis Taylor, Roy Rogers, Johnny Winter, Ana Popovic e Robben Ford, oltre ad aver partecipato all’International Blues Challenge 2010 tenutosi a Memphis nel Febbraio 2011 come unica Band Italiana selezionata, è uscito a Gennaio 2013 il nuovo ed atteso lavoro in studio, “Wake Up Nation”.

ALCUNE RECENSIONI

"...DANIELE TENCA dimostra di aver capito molto bene lo spirito dei tempi. Il tormento e anche il tenore combattivo di WAKE UP NATION sono palesi... l'intero album ha qualcosa di importante da dire: è il blues del ventunesimo secolo."
Marco Denti (Il Buscadero)***1/2

"(...) secondo chi scrive è già uno dei migliori album del 2013 anche se siamo solo a gennaio. (...) E' un disco di resistenza WAKE UP NATION, di quelli che fanno gridare al miracolo per come una nuova generazione di rocker continui a credere nelle chitarre e nelle canzoni come ad un'arma per scacciare e vincere le tante amarezze che ci circondano. Encomiabile, e da sentire assolutamente."
Mauro Zambellini (Zambo's Place)

"WAKE UP NATION è un disco deciso, essenziale, granitico, potente, minimale nella formula chitarra elettrica ritmica, basso e batteria e naturalmente nella voce 'americana' di TENCA. C’è un solido boom boom boom a sostenere testi sociali su una società distopica che stritola le persone."
Blue Bottazzi (Little Italy: il rock made in Italy)

"Daniele Tenca offre versi spietatamente efficaci, che non sprecano inutili sermoni, ma si inseguono in un'unica formula con il groove creato ad arte dalla band.In WAKE UP NATION ci si indigna a tempo di blues e si riflette accompagnati dagli accordi del rock'n'roll: non si potrebbe desiderare di meglio."
Fabio Cerbone (Rootshighway)

"Blues per il paese, per abbattere i muri che ci separano, ci annullano e ci impediscono di agire. Il fascino delicato di Silver Dress è il vero vertice dell'album."
Massimiliano Spada (JAM) ***

"...un album intenso...(...)...musica suonata ottimamente...(...)...un piccolo gioiello made in Italy."
Marco Bezzon (bluessummit.com)

"E' un album sofferto e doloroso, due emozioni forti che permeano tutte le canzoni e condizionano tutti gli aspetti della vita dei protagonisti, anche quelli più romantici. Un disco che partendo da una musica senza tempo come il blues, lo rende attualissimo, cantando testi immediati e profondi, che rispecchiano in modo crudo e diretto la realtà".
Alberto Calandriello (Il Sussidiario)

“Daniele Tenca e la sua musica sono il passo avanti, quello della poesia quando si sporca le mani e la musica la scrive lei, nuda e cruda, maledetta e sanguigna, accattivante e tragica; fossero una stagione, sarebbero la quinta stagione, quella che ancora deve venire eppure è già rivoluzione. Ambrato e dal sapore intenso, Wake Up Nation è un lavoro impeccabile, corale e sanguigno. Godetene: il male che potrebbe farvi è cosa sana e giusta.”
Roberta Molteni (Losthighways)

Veniteci a trovare
il 24 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: