Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

IN FONDO AGLI OCCHI Ricrii 11 Residenza Teatrale Lamezia Terme

Teatro Politeama Lamezia Lamezia Terme CZ, Italia
Google+

Compagnia Berardi Casolari
IN FONDO AGLI OCCHI
di Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari
Regia: César Brie
luci e audio: Andrea Bracconi
elementi scenici: Franco Casini Roberto Spinaci
collaborazione musicale: Giancarlo Pagliara
organizzazione: Carlotta Ghizzoni
con il sostegno di Teatro Stabile di Calabria

In fondo agli occhi è uno spettacolo di nuova drammaturgia che affronta le tematiche della crisi e della malattia da questa prodotta e derivata. L’indagine parte e si sviluppa da due differenti punti di vista: uno reale, in cui la cecità, malattia fisica, diventa filtro speciale attraverso cui analizzare il contemporaneo, e l’altro metaforico, in cui la cecità è la condizione di un intero Paese rabbioso e smarrito che brancola nel buio alla ricerca di una via d’uscita. Chi è più cieco di chi vive, senza avere un sogno, una prospettiva davanti a sé, di chi essendone consapevole, non può far altro che cedere alla disperazione? Un paese cos’è in fondo se non le persone che al suo interno vivono e si muovono? Un paese non sono le case, non sono le chiese, né i bar o le istituzioni ma la gente che al loro interno abita e ne dà il valore. Un paese malato quindi è fatto da gente malata, come noi. Ma come raccontare tutto questo poeticamente, ironicamente, senza essere retorici o superficiali?

"..In fondo agli occhi c’è la malattia di chi non vede, ma c’è anche di contro lo sguardo intimo, quello che va verso l’interno e si guarda dentro, da cui filtrare sé stessi e la propria verità..." (Simone Nebbia - Teatro e Critica).
"...Gianfranco Berardi è lo spirito libero di un teatro non addomesticato: nel suo (e nel nostro) buio accende lampi spavaldi di intelligenza, risate e struggenti dolcezze.." (Sara Chiappori - La Repubblica) .
"...Su quel palcoscenico scudisciate noi, la nostra malattia sociale. La nostra retorica. La rinuncia a sogni e prospettive. La nostra superficialità quando cediamo al vittimismo e ci rassegniamo alla crisi, incapaci di metterci in gioco.." (Vincenzo Sardelli - Paneacquaculture.net)


24 aprile h.19 OPEN THE WINDOW -
Rua Sao Joao (da Cecè) p.zza S.Giovanni 0968-25486 - GIANFRANCO BERARDI E GABRIELLA CASOLARI INCONTRANO IL PUBBLICO DI RICRII
SEGUE APERITIVO DI RESISTENZA
per info e prenotazioni: info@scenarivisibili.it

Veniteci a trovare
il 25 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: