Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

LUMINANCE RATIO || MATTEO BENNICI || ALPIN FOLKS || GON dj-set

Macao Viale Molise, 68, Milano, Italia
Google+

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
LUMINANCE RATIO
||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
Luminance Ratio è uno sforzo collaborativo che unisce i sound artist Gianmaria Aprile (Ultraviolet Makes Me sick, fratto9under the sky records, Pipeline Trio/Quartet), Andrea Ferraris (Airchamber 3, Ur,Ulna, John Russel, Sil Muir), Luca Mauri (I/O, Two Dead Bodies) e Luca Sigurtà (Harshcore).
Il primo disco “Like Little Garrisons Besieged” del 2009, li porta lontano dalle loro rispettive discografie e li trova a navigare nelle apparentemente tranquille acque del free-folk, dell’elettroacustica e dei minimal drones.La musica, derivante da sessioni live e da un meticoloso lavoro in studio, è pensata per combinare l’elettronica con l’analogico e gli strumenti tradizionali: laptop, chitarre acustiche ed elettriche, microfoni a contatto, vibrafono, glockenspiel, minidisc, rimshot e cembali, synth, percussioni, Kaoss Pad ed effetti a pedale.
Nel 2012, Fratto9 under the sky e Kinky Gabber rilasciano il primo volume della serie “Seven Inch Series”, una serie di 7″ limitati e colorati, in cui i Luminance Ratio collaborano con diversi artisti e musicisti della scena ambient ed elettroacustica di tutto il mondo. Questo primo capitolo presenta un brano del musicista, artista e performer americano Steve Roden. Il secondo volume, uscito nel gennaio 2013, vede protagonista il musicista australiano Oren Ambarchi.A settembre 2013 è uscito “Reverie” Lp , sull’etichetta polacca Bocian Records.Alla fine di aprile 2014 è prevista l’uscita del terzo capitolo della serie “Seven Inch Series” con il compositore Yannis Kyriakides.

www.luminanceratio.com


|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
MATTEO BENNICI = SHESTAYA-VERTOV
|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

SHESTAYA è un esperimento di sonorizzazione dal vivo ed un lavoro di ricerca sulla cinematografia del grande regista russo DZIGA VERTOV (1896-1954).
Ispirata dall’implacabile cineocchio di Vertov e dalla sua costante ricerca di una verità filmica, Shestaya è una combinazione sonora di beats, ambient, field recording e improvvisazione.
Una suite contemporanea alla riscoperta di tre capolavori che stanno alla radice del moderno documentario, andando oltre le contraddizioni dei loro propositi propagandistici, in un viaggio senza tempo tra i popoli, il lavoro, le facce e l’alienazione dell’Unione Sovietica degli anni ’20. Un vivo dialogo tra vecchie immagini e nuovi suoni.

http://matteobennici.org/


||||||||||||||||||||||||||||
ALPIN FOLKS
||||||||||||||||||||||||||||

Alpi occidentali / Monte Clapier
audio-video performance
video: Marco Monfardini

La serie Alpi occidentali I-IV nasce dall’idea di fondere sonorità come quelle della musica
drone e della techno per raccontare quattro scalate alpine. Quattro differenti episodi in cui
un ipotetico alpinista si trova a fronteggiare l’ascesa, costellata di momenti di insicurezza,
slancio, tensione e paura. Un’esperienza della montagna in cui gli stati emotivi dell’uomo
rispondono alle vibrazioni non udibili della natura.

I quattro episodi della serie prendono nome da quattro cime alpine: Monte Thabor, Monte
Malamot, Monte Tibert, Monte Clapier.

BIO

Alpin Folks è un duo che nasce nel 2010 dopo la scoperta di un reciproco interesse verso
alcune sonorità della musica elettronica, e un’affinità per un immaginario visivo in cui
ricorre un senso panico della natura.

La passione comune per la sperimentazione
d’avanguardia degli anni ’60 e ’70, la musica drone e alcune frange più oscure e introspettive della techno li porta a sviluppare l’idea di raccontare con il suono un’esperienza immaginativa della montagna, ricreando nella forma di un dj set l’ambiente sonoro che riproduce la sensazione di salita verso una vetta
alpina, il raggiungimento della cima e una possibile discesa. Attraverso la selezione di dischi, estrapolando campioni e alterando frammenti, Alpin Folks costruisce una narrazione interiore da cui prende forma il paesaggio.

La condivisione di un background nel campo storico-artistico è uno dei motivi per cui il lavoro sul suono si accompagna ad una ricerca sul piano visivo, indirizzandosi sempre più verso una dimensione sinestetica. I live set di Alpin Folks sono caratterizzati da una compresenza di suono e immagine, e talvolta si avvalgono della collaborazione esterna di visual artist e videoartisti.

http://www.site-sync.com/
https://soundcloud.com/alpin-folks

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
GON dj-set||||||||||||||||||||||electronics
|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

Veniteci a trovare
il 26 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: