Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Arte e cultura alla sagra del tartufo bianco

Sant'Angelo in Vado, Pesaro
Google+

A Sant'Angelo in Vado, l'antica Tifernum Mataurense incastonata tra le colline dell'Appennino, eventi di arte e cultura, oltre che natura ed enogastronomia d'eccellenza! 

In concomitanza con la 50° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato sarà possibile visitare la mostra dello scultore durantino Tommaso Amantini le cui celebri opere, “Le Virtù”, recentemente restaurate, fanno bello sfoggio di sé all'interno della mostra “Restauri e Nuove Collezioni a Palazzo Ducale” visitabile fino al 31 ottobre.

Per quanto riguarda la chiesa dei morti le sue particolarità sono racchiuse all'interno della piccola cripta. Li infatti sono conservati 18 corpi mummificati naturalmente grazie ad una particolare muffa presente nel terreno circostante. Altre bellezze di Urbania sono: il teatro Bramante del 1864, il museo Leonardi e le sue collezioni di maioliche durantine, la chiesa di Santa Caterina con gli stucchi di Tommaso Amantini e naturalmente la residenza estiva dei duchi di Urbino: il Barco Ducale. 

Sant'Angelo in Vado fu capitale della Massa Trabaria, e di quel passato nobile rimangono ancora tracce nelle chiese che costellano di campanili il profilo della città. Tra tutte le chiese emerge il complesso di Santa Maria Extra muros, trasformata in polo museale, all'intero del quale è possibile trovare i capolavori di Taddeo e Federico Zuccari, pittori di origine vadese, e le opere di Raffaelin del Colle, Luca Della Robbia e Francesco Mancini.

Molto particolare e caratteristica è la chiesa di San Filippo, costruita con un'insolita pianta ottagonale, al cui interno è possibile ammirare le opere di Lorenzo Ghiberti e di Gian Giacomo Pandolfi. Oltre a tutte le bellezze contenute dentro le otto chiese del centro storico e in ogni angolo della città medievale, il vero tesoro è rappresentato dagli scavi archeologici nel Campo della Pieve, dove è emersa una domus romana del I°sec D.C. con una superficie di circa mille metri quadri impreziosita da un ricco complesso di mosaici figurati bicromi e policromi.

La Domus, rappresenta il più importante ritrovamento archeologico venuto alla luce negli ultimi 50 anni e l’elevato numero di figure, per lo più legate alla mitologia classica, l’hanno fatta battezzare “Domus del Mito”. (Visite guidate info e prenotazione Segreteria Mostra del Tartufo tel. 0722 819924).

Tra le bellezze di Sant'Angelo in Vado una visita meritano la chiesa di Santa Caterina, detta “delle Bastarde”,  la Cattedrale con il Santuario della Madonna del Pianto, che custodisce al suo interno un dipinto di incerta attribuzione.

Veniteci a trovare
dal 12 ottobre al 3 novembre 2013

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: