Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Contesa dello Stivale a Filottrano

Filottrano AN, Italia
Google+

Tradizioni e sapori protagonisti per la rievocazione storica della “Contesa dello Stivale”. Filottrano festeggia così il suo passato.

Dal 1 al 4 agosto, a Filottrano si viaggia all’indietro nel tempo con la “Contesa dello stivale”, una delle rievocazioni storiche più imponenti e spettacolari d’Italia. Tra figuranti e musici, sbandieratori e nobili popolani, nel piccolo centro in provincia di Ancona tornano in vita le atmosfere medievali, quando nell’Italia dei mille campanili le rivalità fra paesi confinanti erano più vive che mai. E proprio da un simile episodio – che da queste parti tutti conoscono come “Lu fattacciu a lu passu largu” – trae spunto la festa marchigiana.

Era il 1466. Nelle Marche, continui scontri di confine turbavano i rapporti tra Osimo e Filottrano. Un giorno di aprile il magistrato di Osimo, per ritorsione inviò una spedizione punitiva: gli osimani catturarono cavalli e buoi facendo molti prigionieri. Durante l’incursione i Filottranesi riuscirono, però, a catturare un soldato osimano, che fuggendo lasciò nelle loro mani lo stivale per il quale era trattenuto. Lo stivale divenne così un simbolo di rivalsa sugli osimani, e ogni anno i giovani di Filottrano portavano in giro per le vie del paese su un cavallo un fantoccio di paglia che calzava lo storico stivale: dopo vari giri tra lazzi e applausi il fantoccio era bruciato in piazza e lo stivale conservato per la festa dell’anno successivo.

Oggi, a più di 500 anni di distanza, grazie all’instancabile lavoro della Società dello Stivale, gli abitanti di Filottrano si impegnano mesi interi per consentire la riuscita di una rievocazione che è l’orgoglio di un’intera comunità. Nei mesi che precedono la festa, dai più giovani ai più anziani, tutti si ingegnano e si allenano per dare il massimo durante gli spettacoli della “Contesa”, o per costruire le  armi e gli abiti che sfileranno domenica 4 agosto nell’imponente Corteo Storico per le vie del centro; abiti tutti realizzati a mano – dopo attenti e rigorosi studi sulle usanze del Medioevo - dalla sartoria della Società dello Stivale, che recentemente ha trionfato a un concorso nazionale per abiti storici. 

E così, anche quest’anno, dal 1 al 4 agosto il suono dei tamburi e delle chiarine si diffonderà per le vie e le piazze della città, proiettandola nella magica atmosfera del 1400. 

I visitatori potranno apprezzare spettacoli itineranti di giocoleria e giullaria medievale, con le avvincenti sfide medievali che vedranno le sette contrade di Filottrano combattersi fra loro. Nella giornata di sabato, anche i bambini saranno protagonisti della festa.

Domenica sera proprio le contrade, al termine dell’imponente corteo storico con più di 500 figuranti, si sfideranno alla

Veniteci a trovare
dal 1 al 4 agosto 2013

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: