Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

LIVE: PAOLO SAPORITI e la sua MARVELLOUS BAND

Sala 5x10 Via Forzieri, 6, Rimini RN, Italia
Google+

Il primo disco in italiano, con la produzione e gli arrangiamenti di Xabier Iriondo. In un incontro-scontro fra folk e sperimentazione.

"Saporiti non è il nuovo De Andrè, per carità, ma trovate voi qualcuno che nell’ultimo anno e mezzo è stato capace di scrivere canzoni così forti e che dal vivo mutano in qualcosa di ancora più potente." Francesco Casuscelli

P.S. L'aperitivo è offerto dall'Enoteca del Teatro

Tutti gli incontri sono aperti e prevedono un contributo per la tessera del circolo culturale sala5x10

La serata con i musicisti continua a cena, per chi vuole, alla Trattoria della Marianna, è gradita la prenotazione per chi viene a cena tel. 3391923650

DOMENICA 27 aprile ORE 19.30
live Paolo Saporiti e la sua Marvellous Band
Paolo Saporiti: voce e chitarra
Roberto Zanisi: cumbus, buzuki, dobro, batteria, etc.
Luca Pissavini: contrabbasso

Abbandonando l‘inglese al quinto disco – per caso. Non si suona musica folk così intima e verace. Insomma non si arriva ad un disco come questo nuovo lavoro di Paolo Saporiti seguendo rotte casuali. Dodici canzoni folk, nel genere e nell‘indole, ma soprattutto nel sens! o. Quello di un uomo che per la prima volta si apre come mai era accaduto, levando fra sé e l‘ascoltatore qualsiasi ostacolo – linguistico, ma non solo – per fare i conti con il proprio vissuto e quello delle proprie radici biografiche e famigliari. In un disco che il punto d‘arrivo e ripartenza di un percorso artistico e umano; un lavoro in cui la vita, l‘amore e la morte vengono cantati sulla pelle e sulle costole senza paura di farsi e fare male, ma! con la consapevolezza che è questa l‘unica strada verso la libertà.

Veniteci a trovare
il 27 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: