Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Contagocce. Brevi racconti in una stanza

SUM Project Via della Ferrandina, 5, Lecce LE, Italia
Google+

Altrove Teatri e Pelagonia Teatri

presentano

Contagocce
Brevi racconti in una stanza

Domenica 27 aprile ore 19.00
Km97
Via della Ferrandina 5, (prov. Lecce-Novoli)
ingresso libero
info 329/6115941

Domenica 27 aprile alle ore 19, il Km97 di Lecce ospita, in collaborazione con Altrove Teatri e Pelagonia Teatri, un reading in due atti dal titolo “Contagocce. Brevi racconti in una stanza”, recitato, curato ed ideato da Giorgio Consoli (attore professionista diplomato al Piccolo Teatro di Milano, cantante e frontman dei Leitmotiv), con la partecipazione di Elisa Marconcini e la collaborazione tecnica di Giuseppe D'Oria.
Lo spettacolo prende spunto dalle letture di Jean Ziegler, sociologo e politico svizzero, censurato durante il Festival di Strasburgo nel 2011 perché il discorso che avrebbe dovuto tenere sarebbe stato estremamente lesivo degli interessi di tutte quelle multinazionali (molte banche e aziende svizzere) che figuravano tra i principali finanziatori del festival stesso. Da questo episodio nasce il libro "Il mercato della fame e la rivolta delle coscienze", dove l’autore punta il dito contro il liberismo selvaggio ed esasperato, causa di fame e guerre nel mondo, nonché generatore di un “sistema cannibale” che fagocita senza pietà chi non ha i mezzi per difendersi.
Giorgio Consoli, attraverso la lettura teatralizzata del libro, e andando a toccare in un secondo momento i popoli del Mar Mediterraneo dando voce anche ad altri scrittori e poeti, scatena un caleidoscopio di sentimenti e turbinii d’animo, facendo vibrare le corde più profonde della coscienza. Uno spettacolo a tutto tondo, che parte da una feroce critica alle storture del mondo contemporaneo fino ad inebriarsi della bellezza di un mare da sempre punto di contatto tra culture, terre e popoli diversi.

Veniteci a trovare
il 27 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: