Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Stazioni Lunari (Paola Turci, Ginevra Di Marco, Bobo Rondelli, Ex-CSI)

Piazza Garibaldi Parma piazza garibaldi, Parma PR, Italia
Google+

Stazioni Lunari
presenta
BUON ANNO RAGAZZI
(idea e direzione di Francesco Magnelli)

insieme sul palco per uno spettacolo unico
Ginevra Di Marco, Paola Turci, Bobo Rondelli, Ex-CSI (Gianni Maroccolo, Giorgio Canali, Massimo Zamboni, Francesco Magnelli)
25 aprile 2014 - Parma - Piazza Garibaldi
ore 21,30

Stazioni Lunari presenta il nuovo spettacolo “Buon anno ragazzi”.
Un augurio di buona fortuna alle nuove generazioni, ma anche un ironico motto relativo ai tempi duri che stiamo vivendo.
Il format ideato da Francesco Magnelli conserva la sua struttura originale ma si apre ad un cast e ad un allestimento completamente rinnovato.
E' Ginevra Di Marco a fare gli onori di casa, padrona in movimento da una stazione all’altra che determina successioni e favorisce commistioni fra i diversi mondi musicali degli ospiti.

Gli artisti, disposti su tre diverse pedane che abbracciano virtualmente Ginevra e la sua band, interagiscono con lei e tra di loro, in una fusione musicale che travalica stili e generi. Ogni musicista, dalla propria stazione, può liberamente interagire con ciò che sta succedendo: c’è chi suona, chi contrappunta, chi armonizza con la voce, chi improvvisa, chi semplicemente sorride o si concentra nell’ascolto dell’altro.
Uno spettacolo dunque unico poichè sempre diverso, irripetibile.

Ogni concerto è anche un viaggio attraverso la tradizione della musica popolare: si suonano e si cantano quattro brani tradizionali di varie parti del mondo: quattro canti di aggregazione e di ringraziamento che costituiscono l’ossatura della scaletta e che sono la chiave che permette di aprire la musica al di là di ogni etichetta e poi la musica popolare che parte dal nostro passato e arriva ai giorni nostri come patrimonio artistico e culturale.

Dallo spettacolo emerge forte l’idea di partecipazione collettiva: i testi, le musiche, i gesti, le testimonianze, le voci, e la voglia di andare a scavare là dove si sono depositate le nostre memorie, di recuperarle, studiarle, valorizzarle e farle conoscere.
E fra intersezioni artistiche, omaggi e gentilezze si nota evidente il piacere di trovarsi lì: una gioia di cantare e suonare insieme che è davvero raro riscontrare.

Buon Anno Ragazzi

Veniteci a trovare
il 25 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: