Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

SOLDAN-LOVETT-DAHL KNUDSEN: SLDK INTERNATIONAL JAZZ PROJECT - Contemporary Jazz -

Evoc - Sinestesia Vocale - Viale del Lavoro 14, Vigonza PD, Italia
Google+

L'associazione EVOC - Sinestesia Vocale - di Vigonza (PD) ha il grandissimo onore di inaugurare la stagione "CONCERTI" con un evento di livello internazionale.

Venerdì 9 MAGGIO 2014 alle h. 21.00 si terrà, presso la nostra sede, il prezioso concerto:
SOLDAN-LOVETT-DAHL KNUDSEN: SLDK INTERNATIONAL JAZZ PROJECT - Contemporary Jazz -

cui musicisti sono rappresentati da:
Tamara Soldan (voce)
Eyal Lovett (pianoforte)
Kenneth Dahn Knudsen (contrabbasso)

Nuovo progetto musicale col quale uscirà presto il primo disco che vede protagonisti alcuni dei migliori talenti della scena berlinese.
L’incontro tra i tre musicisti nasce casualmente nei club di Berlino dove scoprono subito un feeling comune nonostante provengano da differenti radici musicali, culturali e geografiche.
Il repertorio è composto quasi esclusivamente da brani originali scritti dagli stessi tre musicisti pensati ed adattati a questa formazione. Improvvisazione e jazz contemporaneo europeo si mescolano a volte a ritmi e suoni provenienti dal mondo israeliano.
La voce chiara e cristallina di Tamara Soldan (Italia-Treviso) dialoga con le prodezze ritmiche, armoniche del piano di Eyal Lovett (Israele) e il suono struggente e poetico di Kenneth Dahl Knudsen (Danimarca) al contrabbasso.

TAMARA SOLDAN

Versatile cantante di estrazione jazz che passa dall’interpretazione raffinata di standard all’uso versatile e strumentale della voce. Inizia gli studi musicali nella sua città Oderzo (TV) a 9 anni suonando il violino e contemporaneamente cantando in un coro polifonico, spaziando dal repertorio antico a quello contemporaneo e vincendo numerosi concorsi internazionali.
Nel 1995 si avvicina al jazz con il pianista Bruno Cesselli. Partecipa a numerosi seminari e workshop internazionali dove approfondisce con: Rachel Gould, Sheila Jordan, Marc Murphy, Carl Anderson, Ines Raiger, Barry Harris, Shauwn Monteiro, Dave Shnitter, Michele Hendrics, Norma Winstone, Barbara Casini, Pete Churchill, Bob Stoloff, Jay Clayton, John Taylor, Diana Torto.
Si è laureata con il massimo dei voti in Musica jazz presso il Conservatorio di musica di Adria sotto la guida della cantante Diana Torto e Fabio Petretti.
La passione per l’improvvisazione e per la ricerca musicale l’ha spinta inoltre a seguire il Laboratorio di Alto Perfezionamento a Siena con il pianista Stefano Battaglia (2010-2012).
Ha inoltre studiato presso l’Università di Alta Formazione Musicale (HMTM) di Hannover (Germania), dove si è perfezionata con Romy Camerun, Andreas Barkhoff, Simon Nabatov, Herbert Hellhund, Ulli Bartel, Britta Rex e seguito workshop di composizione, big band e canto a cappella.
Oltre all'impegno jazzistico, ricopre il ruolo di solista nel gruppo vocale "Aurea Luce"che propone la divulgazione del canto gregoriano.
Insieme ad duo DissonAnce fa parte del progetto “Todo Buenos Aires” che riscopre la musica del tango argentino.
Collabora inoltre con l’ensemble di musica contemporanea l’Arsenale con il quale ha partecipato alla Biennale Musica 2010 a Venezia e alla prestigiosa rassegna internazionale “Incontri asolani” ad Asolo nel 2011.
Attualmente vive a Berlino dove collabora con musicisti della scena jazz musicale berlinese oltre a portare avanti i progetti italiani.
“la sua voce sofisticata e l’eccellente tecnica non fa perdere mai il focus interpretativo. Funamboliche improvvisazioni arricchiscono il suo viaggio espressivo senza incorrere in sterile virtuosismo. Il suo stile compositivo richiama atmosfere Wheeleriane, quello stile contemporaneo europeo tanto caro all’ECM”.

EYAL LOVETT

Nato in Israele si avvicina al pianoforte classico studiando al Conservatorio di Israele e in seguito si trasferisce a New York per studiare alla New School for Jazz and Contemporary Music dove approfondisce il linguaggio jazzistico e compositivo.
Ha partecipato a numerosi Festival e Tour in Europa, America e Istraele.
Al suo attivo ha collaborazioni con Peter Bernstein, Michal Cohen, Noam David, Yuval Cohen, Anat Cohen, Kenneth Dahl Knudsen, Noam Israeli, Maxence Sibille, Ramiro Olaciregui, Malte Schiller, Ilia Skibinsky, Thomas Oakman ,Dvora Davis, Gabi Gelman, Daniel Dor, Jeremy Breuere, Jess Koren, Udi Kazimirsk.
Il suo stile passa dal jazz tradizionale a sonorità prestate dal medio oriente e israeliane.
Il suo disco LET GO del 2013 è stato così definito dalla critica:
“Lovett showcases his delicate touch on the piano with a tenderly heart-aching song that features the pianist ability for story telling" - all about jazz.

KENNETH DAHL KNUDSEN

Contrabbassista danese si è diplomato presso la Royal Academy in Danimarca.
Ha vinto numerosi premi come contrabbassista e compositore oltre al premio come migliore musicista dell’anno del Nord Danimarca nel 2010 e migliore musicista dell’anno al Sæby Jazz Festival.

Ha studiato con: Christian Mcbride, Jay Andersson, Greg Cohen, Marco Mendoza, Søren Møller, Thommy Andersson, Gary Willis, Matthew Garrison, Christian Sperring, Terje Sundby, Torben Bjørnskov, Anders Persson, Carsten Dahl, John Scofield, Joe Martin.

Ha partecipato a numerosi Festival Jazz nazionali ed internazionali quail: Store VEGA, Voxhall, Dexter, Cph Jazzhouse, TLillehammer Jazzfestival, Copenhagen Jazzfestival, Aarhus Jazzfestival, Aalborg Jazzfestival, Tversted Jazzfestival.
Discografia:
2009 Crash'n'burn - What did you expect from Jazz?!
Lasse Enøe, Lucas Illanes, Mikkel Leth-Nissen, Rasmus Iversen, Kenneth Dahl Knudsen;
2010 Strings Attached
Gilad Hekselman, Tomasz Dabrowski, Mads Lykke, Jens Ulrich Madsen, Jacob Danielsen, Rasmus Iversen, Kenneth Dahl Knudsen;
2011 Clockstopper
Tomasz Dabrowski, Jaleel Shaw, Jonas Lindh, Gilad Hekselman, Søren Møller, Johnathan Blake, Kenneth Dahl Knudsen.


Contributo concerto: 5 Euro

Per aderire al concerto è obbligatoria la prenotazione.

Per info e prenotazioni:
info@evoceart.com
349.8674481
340. 3018856

Veniteci a trovare
il 9 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: