Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Balen’Arrubia in concerto

Enosud Via Ollearo 5, Milano, Italia
Google+

giovedì 8 maggio ore 21.30
BALEN’ARRUBIA in concerto
ingresso 4€

BALEN’ARRUBIA:
La voglia di sperimentare e di portare nella musica popolare sonorità nuove e azzardi inediti. Le
dissonanze si intrecciano senza che la tradizione venga tradita. E’ il presente che porta per mano
il passato con gli occhi che già sorridono al futuro.
La gustosa leggerezza dei suoni mediterranei, del folk, dei ritmi latini che sfiorano le sfumature
jazz e blues.
E’ un viaggio tra le maree, attraverso le correnti del mondo, partendo dal sud Italia con brani
come “Amuri” (tradizionale siciliana),”Amara terra mia” (tradizionale abruzzese), “Malarazza”
(Domenico Modugno), “Lu limone” e “Gatti e cani” (Matteo Salvatore), attraversando la Francia
tra “Les Tziganes” (Leo Ferrè) e i cori bretoni di “Le Grand Coureur” e “Pique la baleine”,
sfociando nella greca “Saranta Palikaria” e nella macedone “Rumelaj”; Navigando ci ritroviamo a
sfiorare le coste dell’America Latina con “Gracias a la vida” (Violeta Parra) e “ La Martiniana”
(Lila Downs) e il viaggio continua… Le note folk si intrecciano con quelle jazz, tra fluide
mescolanze che incrociano differenti culture.
In queste canzoni popolari si ritrova la semplicità del mondo dei poveri, spesso i veri protagonisti
dei brani, sempre i veri protagonisti della realtà; un messaggio di fiducia e solidarietà per gli
umili e gli oppressi, messaggio di cui la società attuale, travagliata da crisi e conflitti, sembra
avere sempre più bisogno. Una boccata di ossigeno puro a cui aggrapparsi per non soccombere
all’apnea.
Non c’è bisogno di grandi volumi, di ritmi scatenati, la buona musica nasce anche da un sussurro:
Ne è prova la splendida voce di Silvia Minchillo (ispiratrice del progetto) che dimostra la sua
bravura, senza perdere quelle caratteristiche di naturalezza e freschezza tipiche della sua giovane
età.Gli altri musicisti:
Tataj Minchillo : Armonica e voce
voce degli Jurnatèr e corista in Sa Oghe de su Coro, da sempre impegnato nel campo della musica
popolare.
Christian Sgarella: Piano, fisarmonica e voce
tastierista e voce nei Baxaicò. Il blues è sempre stato il suo grande amore spaziando comunque dal
jazz fino alla musica d’autore italiana . Sonorità etniche e popolari completano la sua formazione,
in costante divenire).
Eros Suà : Chitarra e voce
corista e chitarra in Sa Oghe de su Coro, amante del blues e della musica popolare con particolare
attenzione a quella sarda.
Nico Schrecklinger: Clarino, Sax e percussioni
collaborazioni in diversi gruppi di musica folk, swing-manouche, tradizionale brasiliana e balkanica.
Filippo Monteleone: Percussioni e voce
percussioni e voce in Siraba e Ivoire Percussion, e Essaouira, appassionato di musica Afro e
interetnica.
Gianni Cannata: Contrabbasso
diplomato in contrabbasso, violoncellista nell’Orchestra Ambrosiana, affascinato da sempre dalla
musica popolare e dalle varie musiche dell’est europeo collaborando nella Theater Orchestra di
Moni Ovadia e nei Tri Muzike, collabora inoltre con diversi esponenti della musica dell’est
europeo, araba e greca e con diverse realtà teatrali e di danza.
Info: balenarrubia@gmail.com

Veniteci a trovare
dal 8 al 9 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: