Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

LA NOTTE DEL LAVORO NARRATO

Libreria ON THE ROAD Viale Gabriele D'Annunzio 40, Montesilvano PE, Italia
Google+

Mercoledì 30 Aprile dalle 20.30
presso la Libreria ON THE ROAD
alla vigilia del 1 Maggio 2014
Siete tutti invitati a portare la vostra esperienza di lavoro/non lavoro.

Perché vogliamo raccontare l’Italia che pensa «lavoro, dunque valgo», merito rispetto, considerazione.
Perché ci piace l'Italia che dà più valore al lavoro e meno valore ai soldi, più valore a ciò che si sa e a ciò che si fa e meno valore a ciò che ha.
Perché ci piace l’approccio dell’artigiano, quello che ti fa provare soddisfazione nel fare bene una cosa «a prescindere», qualunque essa sia: pulire una strada, progettare un centro direzionale, scrivere l’enciclopedia del dna.
Perché siamo persone in cerca di una cultura, di una vocazione, di quella «cosa che fai con gioia, come se avessi il fuoco nel cuore e il diavolo in corpo», come diceva Josephine Baker.
Perché «le storie che raccontiamo alla fine si prendono cura di noi. A volte una persona per sopravvivere ha bisogno di una storia più ancora che di cibo. Ecco perché inseriamo queste storie nella memoria gli uni degli altri. È il nostro modo di prenderci cura di noi stessi» (Lopez, 1999).
Perché «un racconto non è solo un semplice susseguirsi di eventi, ma dà forma al trascorrere del tempo, indica cause, segnala conseguenze possibili» (Sennett, 2002).
Perché abbiamo bisogno di dieci, cento, mille, Omero pronti a testimoniare, raccogliere, raccontare, socializzare le storie di lavoro che vogliamo diventino la colonna sonora del nostro futuro.

Da un’idea di Vincenzo Moretti e Alessio Strazzullo
una notte di cultura promossa da Cinzia Buccigrossi, mimmo caiazza, gennaro cibelli, mariangela contursi, maria de biase, paola ferretti, antonio fresa, giulio incoronato, stefano iucci, cinzia massa, vincenzo moretti, colomba punzo, giovanni re, michela ruggiero, maria russo, alessio strazzullo, antonio torre, bruno ugolini, santina verta e monica zunica
e resa possibile da tutte le donne e tutti gli uomini di tutte le età che in tutta Italia il 30 Aprile, a partire dalle 20.30, leggeranno, narreranno, ascolteranno e canteranno storie di lavoro.

Veniteci a trovare
il 30 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: