Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Sa 03.05: MANAGEMENT DEL DOLORE POST OPERATORIO

Apartaménto Hoffman Via Camillo Vazzoler, 30/A, Conegliano TV, Italia
Google+

Apertura Porte ore 22
Ingresso 10 euro

Quelli del Management del Dolore Post-Operatorio sono fatti così: a loro piace dare fastidio alla gente. Prudenza mai. E così, la compagnia girovaga di Luca Romagnoli e Marco Di Nardo, rispettivamente penna e plettro del MaDe DoPo (abbreviazione ufficiale del nome del gruppo), marciando al ritmo del mastro tamburino Nicola Ceroli e del Maestro di basso Luca Di Bucchianico, sta tornando alla ribalta con nuove canzoni che sfondano le pareti della scena musicale italiana. Come saltimbanchi, crudi e volgari, ostinati e furbi, come tutti quelli che ce l’hanno sempre a morte col re. Come tutti quelli che vogliono dire a tutti i costi quello che pensano, senza stare a rimuginare sulla fine che faranno, poco importa se in una prigione buia con i topi o su un mucchio di legna infuocata, come le streghe.
Forse in questi tempi, si ha bisogno di un gruppo così, di gente che non scende a patti con nessuno. Abbiamo bisogno di poeti così, di poeti guerrieri; di nuovi indiani che ballano con i lupi (quelli delle splendide montagne abruzzesi), che lottano contro “l'uomo bianco” pronto a portare i cataloghi e a venderti un aspirapolvere, proprio quello in offerta, quello della pubblicità. C'è bisogno di un gruppo cha abbia idea dell'importanza sociale di salire sul palco. Quelli del MaDe DoPO sono coscienti della responsabilità che hanno. Sanno che salendo sul palco si va a rappresentare la collettività, con le umiliazioni che essa subisce, il senso di colpa e il suo bisogno di amore.
Mai la musica italiana ha avuto tanto bisogno di questa verità. Mai ha avuto così bisogno della follia, di questo elogio della follia.

Veniteci a trovare
dal 3 al 4 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: