Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Conferenza I SENTIERI DELLA CABALA'

I Sentieri del Vento Via Santa Marta 19, Milano, Italia
Google+

Di che sentieri parli? Sono i 32 sentieri che partono dal cuore e salgono lungo l’Albero della Vita per riportarci nel Giardino dell’Eden, inteso come condizione di perfetta unità. Uno dei pensieri conduttori nella Cabalà, la sapienza esoterica di matrice ebraica, è che l’essere umano porti ancora in sé una traccia, seppur pallida, della dimensione eterna posseduta da Adamo e che il compito principale della vita sia di riportare alla luce e attivare quelle potenzialità. Gli strumenti principali per farlo sono le Otiot, le 22 lettere dell’alfabeto ebraico, veri e propri indicatori stradali disposti sui sentieri che collegano tra loro le 10 sephirot dell’Albero. La mistica ebraica insegna che le lettere sono lo strumento utilizzato dall’Eterno per creare l’universo e che quindi ancora possiedono qualità soprannaturali che permettono di convogliare l’impulso creativo originario nel reale. Pico della Mirandola, insigne umanista, tra i primi cabalisti cristiani, riteneva indispensabile conoscere le lettere dell’Aleph-Beit, perché solo così si poteva parlare la lingua degli Angeli e comprenderne la funzione codificata nel loro nome. Oggi la Cabalà, pur continuando a trarre linfa dalle radici più antiche, è sempre più vicina alla scienza, specie alla fisica quantistica. Le lettere-numeri consentono di fare delle vere e proprie “equazioni spirituali” che per analogia spiegano la realtà su tutti i piani, da quello fisico a quello spirituale, con principi che trascendono la vecchia logica matematica. Lo scienziato inizia oggi ad accettare l’idea dell’irrazionalità dei numeri o come dicono i cabalisti che una cosa sia questo ma anche quello, dunque il paradosso. Ciò impone che la parte razionale del cervello venga messa in parte a tacere per far emergere l’emisfero femminile dell’intuizione, del lampo di genio che appartiene alla dimensione del mistero, come affermò lo stesso Einstein. E’ giunto ora il tempo dell’intelligenza del cuore per aprire le porte sull’infinito dentro e fuori di noi con l’aiuto degli Angeli.

Veniteci a trovare
il 13 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: