Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

PIERA DETASSIS incontra DANIS TANOVIC

Cinema Multisala Massimo Viale Lo Re, 3, Lecce LE, Italia
Google+

Multisala Massimo, Sala 1 - ore 21.00

PIERA DETASSIS incontra DANIS TANOVIC e a seguire la proiezione del film NO MAN'S LAND di DANIS TANOVIC, Bosnia-Erzegovina – 2001

Danis Tanović sarà il protagonista della quarta giornata del Festival del Cinema Europeo.
Il regista bosniaco, vincitore nel 2001 dell’Oscar e del Golden Globe per il Miglior Film Straniero con il suo lungometraggio d'esordio “No Man's Land”, incontrerà il pubblico alle 21 nella sala 1 del Multisala Massimo insieme a Piera Detassis, giornalista e critica cinematografica.
Il Festival di Cannes e gli European Film Awards hanno assegnato a Tanović i premi per la miglior sceneggiatura. Autore di spicco della nuova cinematografia balcanica, Tanović da sempre è sensibile ai temi della guerra e del confronto dell'individuo con il travaglio della storia.
Nei suoi film ripercorre il conflitto bosniaco (“No Man's Land”, 2001), la Yuogoslavia post comunista alla vigilia dei conflitti etnici scoppiati nella ex Yugoslavia (“Cirkus Columbia”, 2010) e la campagna di Saddam Hussein (“Triage”, 2009).
Autore anche di “L'enfer” (2005) basato su una sceneggiatura di Krzysztof Kieślowski e Krzysztof Piesiewicz e del recente “An Episode in the Life of an Iron Picker” (2013), vincitore del Gran Premio della Giuria alla 63ma Berlinale, Danis Tanović sarà a Lecce per accompagnare la retrospettiva completa dei suoi film voluta da Alberto La Monica e Cristina Soldano. Dopo l’incontro con Tanović sarà proiettato “No Man's Land” con i sottotitoli per non udenti.

-------------------------------------------------------------------

NO MAN’S LAND / NIKOGARŠNJE OZEMLJE

Bosnia-Erzegovina – 2001 – 35mm – colore – 98’

Regia: Danis Tanović
Sceneggiatura: Danis Tanović
Fotografia: Walther Van Den Ende
Montaggio: Francesca Calvelli
Scenografia: Duško Milavec
Musica: Danis Tanović
Costumi: Zvonka Makuc
Interpreti: Branko Djurić, Rene Bitorajac, Filip Šovagović, George Siatidis, Serge Henri Valcke, Kathrin Cartlidge, Simon Callow, Alain Eloy, Sascha Kremer, Tanja Ribič, Branko Završan, Mustafa Nadarević, Djuro Utješanović, Mirza Tanović, Bora Stjepanović, Almir Kurt
Produttori: Frédérique Dumas-Zaj, Marc Baschet, Cédomir Kolar
Produzione: Casablanca, in coproduzione con Noé Productions, Man’s Film Productions, Judy Couniham Films Limited, Studio Maj, Fabrica Cinema

SINOSSI
Due soldati, uno bosniaco e uno serbo, sono intrappolati in una trincea abbandonata nella zona neutrale. Mentre litigano per stabilire di chi sia la colpa della guerra, si rendono conto di avere conosciuto a casa la stessa ragazza. La scoperta di una “mina balzante” innescata e posta sotto un soldato ferito li pone in una situazione di stallo e di forte tensione, che è sfruttata dai media occidentali. Mentre le truppe di “peacekeeping” dell’ONU guidate da un ufficiale incompetente, Simon Callow, assistono impotenti.

NOTA CRITICA
“(…) Il film è emozionante per due grandi motivi: per la semplicità della storia (Tanović non s’impantana nel cercare di presentarci una storia epica) e per l’apertura mentale di Tanović. Riesce a raccontare una situazione sconvolgente con umanità e assurdità – e a esprimere in un quadro più ampio le conoscenze intime. In questo modo riusciamo a comprendere maggiormente la psicologia e la realtà specifica di quella guerra, la sua singolare follia. (…)” (Mick LaSalle, Chronicle Movie Critic)

PREMI
2001 Cannes FF – : Miglior Sceneggiatura
2001 European Film: Miglior Sceneggiatura
2002 Oscar: Miglior Film Straniero

Veniteci a trovare
il 1 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: