Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Venga a prendere un caffè da noi, si presenta la Guida alle Trattorie di Napoli storie, luoghi e ric

GRAND HOTEL LA FAVORITA VIA TASSO 61, Sorrento NA, Italia
Google+

Sabato 10 Maggio alle ore 18,00, si presenta la Guida alle Guida Trattorie Napoli Tradizione di Giulia Cannada Bartoli Giornalista, intervistata da Angie Cafiero modera il giornalista Antonino Siniscalchi organizzazione Df Comunicazione, Carmen Davolo. si racconterà il lavoro di ricerca, durato tre anni che ha condotto alla pubblicazione del volume, che non puo' definirsi propriamente guida, ma Un viaggio durato tre anni, a piedi, in giro per vicoli, piazze e monumenti alla ricerca delle trattorie di città, con almeno cinquant’anni, se non un secolo di storia; le trattorie, tutte a gestione familiare, portando in tavola i piatti della tradizione gastronomica partenopea (i ragù di edoardiana memoria, la genovese, la parmigiana di melanzane, il 'gattò' di patate, la zuppa di soffritto, etc…) offrono alla trasversale clientela, leggende, proverbi, aneddoti e tanta voglia di famiglia. Le osterie diventano ideale convivio, dove dominano calore e sana umanità; il tratto che le unisce tutte è l’attaccamento al lavoro, la grande attenzione alla materia prima, l’ottimo rapporto prezzo - qualità (sono inserite solo trattorie che per un pasto completo non superano il limite dei venticinque euro) e la trascinante dedizione nel cucinare piatti che raccontano la storia culturale e gastronomica della città, ormai scomparsi dalle nostre tavole quotidiane. La Guida narra, (parlerei perciò, più di un romanzo, che di una guida) in cinquanta capitoli, le storie di altrettante antiche osterie, tutte scrigno prezioso di tradizioni, calore umano e ricette tramandate di generazione in generazione, il più delle volte, per via orale. Tra gli infiniti vicoli, dai fantasiosi nomi, camminando da quartiere a quartiere, affiora a tavola, con ironia e saggezza, l’altra faccia della città, troppe volte vittima di luoghi comuni negativi, capace invece di esprimere i valori dell’accoglienza e della solidarietà ad incomparabili livelli. I gestori delle osterie e delle trattorie sono i protagonisti dell’appassionata ricerca antropologica, culturale e gastronomica che Giulia Cannada Bartoli ha voluto portare a conoscenza di tutti, in una sapiente fusione con la storia di vicoli, piazze, chiese e monumenti. È il cuore che parla e racconta con semplicità e naturalezza; una guida romanzata con ricordi, testimonianze e considerazioni personali dell’autrice che riconciliano con quella Napoli che mostra sommessamente la propria parte viva e sana, quella che non s’arrende e non ascolta il grande Eduardo: “fuitevenne”…
Guida alle Trattorie di Napoli, Storie, luoghi e ricette della Tradizione
Edizioni dell’Ippogrifo - € 15,00

Veniteci a trovare
il 10 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: