Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Presentazione della seconda edizione del progetto/esperimento 'ENDOGENESI_reazioni urbane dall'inter

Libreria CLEAN Via Diodato Lioy 19, Napoli, Italia
Google+

Il 13 maggio 2014 ore 15,30 a Napoli, presso la Libreria di Architettura Clean in Via Diodato Lioy 19, si terrà l’incontro con Laboratorio IAMM durante il quale sarà presentata la seconda edizione del progetto/esperimento ‘Endogenesi_reazioni urbane dall’interno’. L’incontro è organizzato dall’Associazione Culturale Mnèsicle.

L’ingresso è libero.

L’Associazione Culturale Mnèsicle nasce dalla volontà di cinque architetti napoletani di promuovere la cultura d’architettura a Napoli, una città bella, difficile e sempre sull’orlo di un possibile cambiamento.

Il Laboratorio IAMM nasce dalla necessità di sei laureandi in Architettura (Marco Sorrentino, Vincenzo Montella, Francesco Aversano, Lorenzo D’Apuzzo, Fabio Cappello, Giulio Esposito) di confrontarsi con la realtà al di fuori dell’università. Nasce nel maggio 2010 come piattaforma di sperimentazione e partecipazione a workshop e concorsi.

La seconda edizione del progetto Endogenesi ha come territorio di progetto Sant’Egidio del Monte Albino, un piccolo borgo del parco dei monti lattari (sulla strada di accesso alla costiera amalfitana) che gode della posizione privilegiata di essere isolato rispetto al contesto e di essere in prossimità del centro urbano.
La strategia individuata per lo sviluppo di questo borgo è quella della riattivazione degli spazi pubblici snodati lungo la stradina che collega tutto il borgo, trasformando queste aree ora sottoutilizzate in zone attrattive per i turisti e interattive per i cittadini del borgo stesso, che soffrono la mancanza di strutture che portino vitalità sociale e divertimento.
I quattro luoghi individuati lungo tale percorso quindi, formerebbero idealmente una sorta di ecosistema urbano, spingendo chi vive il borgo e chi lo visita a percorrere tutta la stradina curiosi di scoprire cosa li aspetta oltre. Quindi i progetti dovranno rivelarsi in grado di offrire occasioni sociale e culturali oggi assenti all’interno del borgo, privilegiando la capacità di riaccendere un luogo portando nuova vita negli stessi piuttosto che l’estetica del progetto architettonico;
Alla luce di queste considerazioni il tema scelta quest’anno è “sovrapposizione”, ovvero progetti di architettura leggeri che non alterino eccessivamente il contesto e il paesaggio, ma che si sovrappongano appunto agli spazi del borgo storico.

Veniteci a trovare
il 13 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: