Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

V Biennale d’Arte e Letteratura Il doppio, il sosia, l’ombra, 21 giugno 2014, presso l’ex Lazzaretto

Lazzaretto Cagliari Cagliari, Italia
Google+

Regolamento e selezione V Biennale d’Arte e Letteratura Il doppio, il sosia, l’ombra, 21 giugno 2014, presso l’ex Lazzaretto in Cagliari.

A tutti gli artisti e scrittori

GRUPPO DI LAVORO/ Artistic and Technical Team

· Ideazione, cura e direzione artistica: dottoressa, professoressa Eugenia Cervello;
· direzione artistica: artista: Francesco Dau;
· Collaborazione tecnica: docente di Storia dell’Arte, professoressa Rita Grauso;
· Segretariato: signora Ivana Colarossi;
·
SCHEDA TECNICA/ Technical File

· E’ aperta la selezione delle opere artistiche per l’ammissione alla partecipazione della V Biennale d’Arte e Letteratura: Il sosia, il doppio, l’ombra, programmata dall’Associazione Lumen: è contemplata l’esclusione dalla Biennale qualora l’opera, seppur tecnicamente efficiente, non fosse consona alla tematica proposta dalla LUMEN; non verranno accettate le opere che perverranno oltre il 28 maggio c.a.; l’esito verrà comunicato via mail;
· Ogni artista deve presentare 1 o 2 opere, le cui dimensioni non devono superare la misura di 1mt x 70 cm.: è gradita una didascalia che dia significato all’opera;
· Ogni scrittore (poesia, saggistica, romanzo) deve presentare uno scritto che non superi le tre cartelle;
· Ogni artista che presenta un video, deve preoccuparsi che la sua opera non vada oltre i 2 minuti;
· Il progetto contempla il catalogo con la descrizione biografica (concisa)dell’artista e la pubblicazione della foto di una delle due opere;
· Il catalogo avrà una relazione introduttiva redatta dal direttore artistico dottoressa Eugenia Cervello


DOCUMENTAZIONE DI ISCRIZIONE OCCORRENTE

· Scheda di adesione debitamente compilata e sottoscritta;
· Fotocopia del documento di identità;
· Immagine digitale delle opere
L’Associazione Lumen, Centro di Mediazione di conflitti psico-sociali pianifica la V Biennale d’Arte e Letteratura dal titolo: Il sosia, il doppio, l’ombra, dal 21 al 29 giugno presso l’ex Lazzaretto in Cagliari L’evento è strutturato nel modo seguente:



a) il Convegno- indirizzato a illustrare il significato del sosia, del doppio e dell’ombra nell’arte, nella letteratura, nel folklore e nei vari campi dei saperi; (21 giugno c.a. / h. 17,00)

b) l’esposizione delle opere artistiche e letterarie; (21 giugno c.a. / h. 19,00)

c) Il Concerto di Musica classica. (21 giugno c. a. / 20,00)



La tematica scelta per l’evento ha in sé il potere di stimolare alla riflessione sulle possibili cause del malessere che ha investito l’uomo contemporaneo, ha in sé il potere di legittimare il bisogno di ripercorrere i fili della storia umana, ha in sé il potere di legittimare il bisogno di cercare la verità, quella verità spesso occultata da una umanità oggi distratta, assente e relativista, quella verità custodita nei miti della vita di matrice magico - religiosa, contenente i valori sociali, politici, morali, poetici, quella verità che potrebbe essere raggiungibile attraverso un percorso concettuale, costituito da un insieme di interrogativi e di riflessioni sul problema della figura del sosia o del doppio: da un lato emerge ‘il familiare’, dall’altro ‘l’alterità’ che non significa solo fisicità umana o l’altro diverso dal proprio sé, ma significa anche cogliere l’immagine speculare, significa cogliere il suo contrario, l’ombra, il non familiare che si trasforma spesso in qualcosa che perturba la mente e che, in quanto perturbante, diventa fonte costante di angoscia in un mondo altamente sofisticato e tecnologizzato. Ed è, appunto, la civiltà e il progresso che, prefiggendosi di sconfiggere la morte, di cui l’ombra diventa metaforicamente il simbolo, ne subisce il fallimento, forse proprio perché l’uomo contemporaneo non si interroga sul modo in cui la morte simbolica o fisica costituisce lo stesso vivente.



Attraverso mail:
artdaufrancesco@libero.it

Per ulteriori delucidazioni contattare
Francesco Dau 345 6888636

Veniteci a trovare
il 21 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: