Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

La mamma buonanima della signora

Centro Studio Oltreunpo' Teatro Milano, Italia
Google+

di George Feydeau
coordinamento registico Pietro de Pascalis

con Chiara Castiglioni, Francesco Errico, Lidia Piraino e Giuseppe Stringaro
produzione PuntoTeatroStudio


"Tra moglie e marito non mettere il dito". Chi meglio della cameriera Annetta potrebbe confermare il proverbio. Svegliata alle quattro della notte per chiederle un parere sui seni della signora, sarà solo la prima delle alzate che la povera donna dovrà fare, finendo coinvolta nei litigi dei padroni: i coniugi Yvonne e Luciano.
Giuseppe, il nuovo domestico della mamma della signora, arriva all'improvviso per informarli della sua morte. Yvonne è sconvolta e si sa…se i padroni non dormono, nessuno dorme.
Un'inaspettata scoperta capovolgerà le sorti di una notte che sembra non finire mai.
Commedia in un atto di George Feydeau, brillante e sfacciatamente ironica.
Le opere di Feydeau si inseriscono nel genere del vaudeville strutturato, che prevede quattro o cinque azioni che si intrecciano attraverso una serie di fraintendimenti, di cui restano vittima i personaggi.
Ci siamo resi conto che il testo parlava da sé, nulla vi era da aggiungere, da spiegare ma solo da far vivere.
Per rendere la farsa dei vari aspetti della vita coniugale, abbiamo capito di dover lavorare nella direzione della sottrazione, della pulizia e del rigore. Indicazioni che ci hanno aiutati a entrare fino in fondo all'indagine di una certa dose di delirio, di assurdità grandiosa e una certa fantasia burlesca che prorompe dai dialoghi. A questo punto, non giudicare i personaggi, le loro relazioni è stato difficoltoso ma ha costituito la chiave di volta: in Feydeau non c'è spazio per la moralità.
La donna è vista all’interno del suo ambito familiare, in qualità di moglie e il rapporto uomo-donna perde tutto il suo carattere illusorio: la donna è spinta a pensare solo a sé stessa mentre il marito finisce per restarne succube, senza riuscire a imporre le sue esigenze.I personaggi secondari, a dispetto della parola, hanno il compito di mantenere alto il livello della comicità nel momento in cui si sposta l'attenzione dai personaggi principali agli avvenimenti che fanno da contorno.

Domenica 11 maggio 2014 alle 20,45
presso il Centro Studio Oltreunpò Teatro


via Bastia 15 - Milano
per prenotazioni info@oltreunpo.it
tel. 02.97164435 - 333.7764233

ingresso riservato ai soci
10 euro

Veniteci a trovare
il 11 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: