Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

MÉTRON

AplusB Contemporary Art via gabriele rosa, 22a, Brescia BS, Italia
Google+

Fabrizio Saiu cymbals controller
Paolo pax~ Calzavara feed-back

Opening Performance: 10 Maggio 2014, h. 21.00

Il termine Métron indica quel processo di resistenza implicato in ogni azione, relazione e rapporto, e in quanto tale è una categoria del performativo.

Nel processo di relazione tra due o più insiemi avviene il passaggio, lo scorrimento e l’oscillazione di uno o più termini da un insieme all’altro, ma non la loro fusione.

I termini in relazione entrano in contatto tra loro mediante una pressione, una caduta o un’interferenza dell’uno sull’altro, ma anche si mantengono a distanza cosicché il contatto implica anche una differenza, una durata e una ripetizione. Modalità, queste, proprie della resistenza.

In Métron sono tre gli insiemi in contatto: il primo è un sistema generatore di feed-back, costituito da un microfono rivolto verso due speakers, la cui sensibilità di ripresa e di diffusione varia in funzione del grado d’interferenza che il soggetto addetto al controllo decide di far agire nello spazio; il secondo è un insieme di cimbali che disposti sul pavimento, nell’area compresa tra il microfono e gli speakers, costituisce un corpo frammentato sensibilissimo al tatto, disponibile a essere piegato, schiacciato, premuto e fatto risuonare, ma anche capace di tenere il peso del controller che su di essi si rovescia, si appoggia, si lascia cadere, rotolare e galleggiare; il terzo è costituito da due gruppi di fruitori che, disposti a terra su due fronti opposti, all’interno dell’area nella quale agisce il sistema di feed-back, formano l’ambiente di risposta all’intreccio di segnali acustici.

I tre insiemi, talvolta indipendenti l’uno dall’altro, talvolta aperti e concatenati tra loro, sono l’effetto dell’articolazione di un métron geografico e geosomatico, capace di generare un energico ri-orientamento dello spazio percepito. Nonostante il complesso meccanismo di intrecci e di sovrapposizioni, nessuna fusione si dà mai completamente tra gli insiemi: qualcosa tra essi resiste e crea distanza: si tratta di un gesto di schermatura o di filtro che modificando la geografia degli assi microfono-speakers, corpo-cimbali e soggetto-controller-fruitori, ridefinisce, di volta in volta, lo spazio di contatto secondo altre coordinate spaziali, acustiche e percettive.

Veniteci a trovare
il 10 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: