Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

"L'ultimo avamposto del mondo" di Mauro Daltin in libreria e al Festival Vicino/Lontano

Museo Casa Cavazzini via Cavour, Udine UD, Italia
Google+

"L'ultimo avamposto del mondo. Viaggio tra partigiani, cosacchi, emigranti, eremiti lungo le acque dell'Arzino" di Mauro Daltin, pubblicato da Biblioteca dell'Immagine nella collana Chaos (pagine 120, 12 euro), sarà in libreria dal 30 aprile.

LANCIO UFFICIALE DEL LIBRO AL FESTIVAL VICINO/LONTANO

Venerdì 16 maggio, ore 18, Casa Cavazzini, Udine
Chiacchiera con l'autore: Angelo Floramo
Letture di Arianna Zani
Voce e chitarra di Renzo Stefanutti

Un viaggio tra rocce e acque, alberi e borghi dimenticati da Dio, ma non del tutto dall’uomo, alla scoperta di un luogo ai confini del mondo, la bassa Carnia e l’Alta Valle dell’Arzino. Un itinerario che nasconde storie di grande impatto narrativo ed emotivo: tra fantasmi di soldati, eremiti e indemoniate, attraverso paesaggi solitari di una selvaggia e sorprendente bellezza. Ogni storia contiene altre storie, talvolta dal ritmo epico, come quella del partigiano Daniel che ha da raccontare una vita fatta di prigionie e campi di concentramento, fughe e speranze, dalla Russia alla Germania nazista, dalla Svizzera fino al Friuli, e qui combattere nella Resistenza. Altre volte il ritmo è quello lento della vita solitaria nella natura: gli animali, la transumanza, la montagna, il silenzio della neve e il rumore dell’acqua.

"Respiro a occhi chiusi il silenzio sapiente di questa terra. Che è davvero l’Ultimo avamposto del mondo, nella visione straordinaria che il mio amico Mauro Daltin è stato capace di raccogliere fra borghi e pietraie: con tutti i volti e le vicende di un’umanità variopinta, birillata dal tempo fin qui, generazione dopo generazione, a scavarsi la via della vita a mani nude, per aprirsi un passaggio nel proprio destino: tragico, comico, eroico, o meravigliosamente impastato di quella quotidianità che sa di buono e di vero".
(Dalla postfazione di Angelo Floramo)

Veniteci a trovare
il 16 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: