Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Supersonic Night 2014 @ Pescara with BONEHEAD & Alex Lipinski

LOFT 128 Viale Europa 128, Spoltore PE, Italia
Google+

Torna la Supersonic Night sulla riviera abruzzese, l'evento organizzato da Wonderwall (il fans club italiano ufficiale degli Oasis e fratelli Gallagher) si svolgerà sabato 17 maggio presso il live club Loft 128 in Viale Europa 128, Spoltore, Pescara.
Ospiti in esclusiva assoluta per il fans club italiano BONEHEAD & ALEX LIPINSKI per un live set acustico e per incontrare i fans. Per Paul ‘Bonehead’ Arthurs si tratta del primo tour italiano dal novembre 1997 (Be Here Now Tour degli Oasis) e presenterà il suo nuovo progetto musicale “Phoneys & The Freaks”, ovvero una collaborazione tra lui e il cantante/compositore Alex Lipinski (27 anni e uno scintillante talento). Il risultato di questa partnership è un esaltante mix tra le atmosfere sonore dei Verve e tracce della vena compositiva di inni da stadio di Noel Gallagher.
I due parteciperanno ad una serie di festival estivi in UK ed è in uscita un singolo di debutto su etichetta Cherry Red.
In occasione della Supersonic Night e per celebrare i 20 anni dalla pubblicazione di Definitely Maybe Bonehead e Lipinski proporranno oltre a pezzi inediti anche alcune cover degli Oasis.
Band di supporto il gruppo tributo Radio Supernova di Pescara con un set elettrico con i maggiori successi degli Oasis impreziosito da qualche b-side. In ogni concerto ricreano l’atmosfera magica di un vero live degli Oasis e con la recente e ormai consolidata formazione, la band ha raggiunto un livello d’eccellenza che ha portato sempre maggiori consensi.
Dopo la sezione live segue il dj set a cura di Giorgio Di Berardino e Alessio Cacciatore recenti autori del libro in uscita “Britannica” (edito da caosfera).
A fare da contorno la proiezione di video e la presenza del banchetto con il merchandising del fans club.
Costo del biglietto 10 euro con consumazione.

LIVE?
Radio Supernova (Oasis tribute band, Pescara)
Bonehead & Lipinski (acoustic live) - [web] www.alexlipinski.co.uk

DOVE?
LOFT 128, Viale Europa 128, Spoltore, PESCARA

QUANDO?
Sabato 17 maggio 2014, apertura porte 20:45, inizio primo concerto alle 22,00

INGRESSO: 10 euro con consumazione

LINKS:
Evento su FACEBOOK: www.facebook.com/events/733727819981189

===============

PAUL "BONEHEAD" ARTHURS
LEGENDARY OASIS FOUNDER and GUITARIST

Paul Arthurs è nato a Manchester il 23 giugno 1965 ed è uno dei membri fondatori originali del gruppo. Ha suonato negli Oasis la chitarra ritmica dal 1991 al 1999. E' conosciuto da sempre con il suo soprannome Bonehead, non in riferimento alla sua precoce calvizie come molti pensano, ma al suo taglio di capelli da bambino, dalla età di nove anni suo padre gli faceva fare sempre un taglio militare con i capelli cortissimi.
Ha lasciato definitivamente gli studi nel 1981 per avviarsi nel mondo del lavoro come imbianchino/intonacatore. La sua prima band risale al 1984 - chiamata "Pleasure and Pain". Nello stesso periodo ha iniziato la sua lunga relazione con Kate, che ha poi sposato. Dalla fine degli anni 80, mentre lavorava ancora come edile, ha dato vita alla prima formazione con Paul "Guigsy" McGuigan (al basso), Tony McCaroll (alla batteria) e Chris Hutton (alla voce). Erano i "The Rain", nome preso da una b-side dei Beatles. Bonehead aveva un furgoncino ("The Bonemobile") con il quale trasportava anche le attrezzature musicali sino al garage di Hutton dove provavano.
Quando Hutton lasciò il gruppo fu rimpiazzato da Liam Gallagher che cambiò il nome della band in Oasis. Liam e Bonehead erano autori di testi e musica. La band non aveva grandi prospettive e allora Liam pensò di coinvolgere suo fratello Noel che era spesso in giro per il mondo mentre era roadie degli Inspiral Carpets. Paul Arthurs ricorda che le prime canzoni che Noel gli suonò furono "Live Forever" e "All Around The World" e capirono subito che con l'ingresso di Noel avrebbero ottenuto il successo che cercavano. La sua canzone preferita da suonare era "Columbia" perchè vedeva solo tre accordi per la chitarra ritmica. Il primo tour manager Ian Robertson ha raccontato che quando Noel ha suonato per la prima volta "Champagne Supernova" in una versione acustica sul tour bus Bonehead si è commosso scoppiando in lacrime.
Il salotto di Bonehead è stato usato per le foto del layout di copertina del celeberrimo disco di debutto degli Oasis: Definitely Maybe. Sicuramente Bonehead aveva un ruolo fondamentale in tutte le cose più bizzarre che hanno sviluppato l'iconografia rissosa e goliardica della band, Quando gli Oasis hanno suonato in playback 'Whatever' a Top of the Pops, Bonehead ha scambiato il suo ruolo con la violoncellista, nelle immagini televisive pertanto la seconda chitarra viene suonata da ragazza, mentre Bonehead appare brevemente mentre sorride tra gli altri suonatori di archi.
Nella versione in vinile di "(What's the Story) Morning Glory" è contenuta in esclusiva la canzone "Bonehead's Bank Holiday", dedicata a Bonehead e cantata da Noel (Bonehead doveva cantarla ma poi fu Noel a farlo, era troppo stonato e dovette accontentarsi della seconda voce).
Sembra che "Don't Go Away" fu scritta da Noel per la madre di Paul Arthurs, Delia, morta di cancro dopo un periodo di malattia.
Bonehead ha lasciato gli Oasis nel 1999 nel mezzo delle registrazioni di "Standing on the Shoulder of Giants" con un breve comunicato stampa ufficiale nel quale dichiarava di voler trascorrere più tempo con la propria famiglia. E' stato rimpiazzato da Gem Archer. Alla successiva conferenza stampa Noel dichiarò a proposito di Bonehead: "E' duro come Paul McCartney che lascia i Beatles". Paul Arthurs vive a Manchester dove ha costruito un piccolo studio di registrazione nella sua villa.

Una sua intervista esclusiva è stata pubblicata sul #32 e #33 della fanzine Wonderwall.

[LINK] | Leggi l'intervista a Bonehead sul numero 32 (online) SHORT LINK: http://bit.ly/ICv24G
[LINK] | Leggi l'intervista a Bonehead sul numero 33 (online) SHORT LINK: http://bit.ly/I2hEKL

===============

BONEHEAD & LIPINSKI ITALIAN SUPERSONIC TOUR
**** ROMA 16th MAY – STAZIONE BIRRA ****
**** PESCARA 17th MAY – LOFT 128 ****

Veniteci a trovare
il 17 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: