Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

San Marco in Jazz

Antico Caffè San Marco. Libreria e ristorante Via Battisti, 18, Trieste, Italia
Google+

Maggio all’insegna del grande jazz al Caffè San Marco: tre imprendibili appuntamenti con i migliori jazzisti della città.

Due CONCERTI live e una presentazione di un ALBUM, allieteranno le serate maggioline di uno dei più amati caffè cittadini.

Il primo appuntamento in Jazz è per SABATO 3 MAGGIO, con il duo Morpurgo-Davanzo, GIOVED' 22 MAGGIO, invece, ci sarà la presentazione del disco di Paolo Bernetti “Cose” un album basato sull'improvvisazione e sulla composizione di brani originali ispirati ad Art Ensemble of Chicago e a Georges Perec e il gran finale sarà il 31 maggio con l’attesa réunion del Quintetto di Trieste, ma per quest’ultimo appuntamento tante saranno le sorprese che verranno svelate nel corso della prossime settimane.

Come si diceva, il la a questa rassegna verrà dato dal duo RICCARDO MORPURGO, pianoforte, e FLAVIO DAVANZO, tromba, questo sabato, 3 maggio, dalle ore 21:30.

Riccardo Morpurgo e Flavio Davanzo, già collaboratori in una serie di progetti e dischi insieme, nonché membri della Niente Band del Pupkin Kabarett di Trieste, s' incontrano per esplorare delle musiche popolari provenienti da varie parti del mondo e della tradizione jazzistica. La formazione del duo è caratterizzata da un’esecuzione più libera ed espressiva piuttosto che in formazioni tradizionali come il quartetto o il quintetto. Infatti la mancanza del basso e della batteria rende il sound del duo più malleabile, lirico, allo stesso tempo giocoso e libero di muoversi fra le strutture musicali.

Veniteci a trovare
il 3 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: