Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Racconti di case. Il linguaggio dell'abitare nella relazione tra generi e generazioni.

Teatro Scuderie Villino Corsini Largo 3 Giugno 1849, Roma, Italia
Google+

Mercoledì 21 maggio 2014 ore 18,00
Teatro Scuderie Villino Corsini - Villa Pamphilj

Presentazione del libro

RACCONTI DI CASE
Il linguaggio dell'abitare nella relazione tra generi e generazioni

di Rosangela Pesenti

Introduce: Carla Cantatore
Saluto di Cristina Maltese (presidente Municipio Roma XII)

Ne parlano con l'autrice:
Gioia di Cristofaro Longo (docente di antropologia culturale - La Sapienza)
Loredana Mozzilli (architetta - assessora Ambiente XII Municipio)

Saranno presenti:
Daniela Cirulli (assessora alle PO)
Tiziana Capriotti (assessora alla Cultura)


http://udimonteverde.org/temp/pesenti_2.pdf


*******************


Ogni casa è un riparo fisico e psichico attraverso il quale la specie umana mette radici sul territorio "domesticandolo". Nel libro la casa viene indagata come luogo che diventa linguaggio nelle relazioni tra uomini e donne e tra adulti e cosiddetti minori, strutturando, nell'abitare, la cultura che fonda le forme individuali e sociali della sopravvivenza. La casa, struttura materiale, luogo simbolico, fonte di inesauribili metafore abitative, è anche lo spazio in cui avviene la riproduzione della specie. Dentro le case viene erogato tutto il lavoro per crescere bambine e bambini, accudire, mantenere in vita, riprodurre le condizioni della trasmissione culturale attraverso la manutenzione degli spazi, l’integrazione dei tempi, l’apprendimento dei fondamenti del vivere che ci consentono di diventare, o meno, donne e uomini autonomi e capaci di costruire collettività. Guardare le nostre case come oggetto d’indagine può aiutarci a leggere il difficile presente in cui navighiamo.

Rosangela Pesenti, 2012, Racconti di case, Bergamo, Edizioni Junior

Veniteci a trovare
il 21 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: