Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Verso il 28 maggio 2014 UNA SEMPRE PIÙ PREPOTENTE URGENZA Un imperativo giuridico, politico, morale.

Carcere Della Dozza Bologna, Italia
Google+

Verso il 28 maggio 2014
UNA SEMPRE PIÙ PREPOTENTE URGENZA
Un imperativo giuridico, politico, morale.

Casa Circondariale Dozza di Bologna
Bologna, 17 maggio 2014
9:30- 17:30

Da anni il movimento radicale è impegnato in una serie di battaglie che hanno al centro il sistema della Giustizia italiana e le condizioni in cui versa la sua appendice penitenziaria. Un disastro, quello dell’amministrazione della giustizia italiana, che pesa anche sull'economia: quale imprenditore investirebbe dove i tempi della giustizia sono incompatibili con quelli del mercato?
Ciò che i Radicali chiedono da tempo è una grande Riforma della giustizia penale e civile che possa avere immediata efficacia nel far ripartire l'intero sistema, attraverso lo strumento dell'Amnistia.
Il messaggio che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha rivolto alle Camere l'8 ottobre scorso, dà ancora più forza e risalto istituzionale alla battaglia che conduciamo da anni. Evidenzia l'urgenza di affrontare “un problema sistemico risultante da un malfunzionamento cronico proprio del sistema penitenziario italiano”. Come sottolineato dallo stesso Presidente della Repubblica, la stringente necessità di cambiare profondamente la condizione delle carceri in Italia costituisce non solo un imperativo giuridico e politico, bensì pari tempo un imperativo morale.
In vista della scadenza europea del 28 maggio 2014, partendo proprio dall'interno delle mura della Casa Circondariale Dozza di Bologna, vogliamo fornire un ulteriore momento di riflessione e confronto sul tema, all'insegna del motto “conoscere per deliberar”. La spinta perché il Parlamento si decida a discutere provvedimenti di clemenza e mettere mano in maniera seria e responsabile all'organizzazione del Sistema della Giustizia non può che essere data anche da una maggiore consapevolezza sul tema fornita all'opinione pubblica.


IMPORTANTE – CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

Il convegno si svolge all’interno della Casa Circondariale Dozza di Bologna, in via del Gomito, 2.
Per partecipare all’iniziativa è necessario accreditarsi entro l’11 maggio scrivendo all’indirizzo associazione.radicalibologna@gmail.com e indicando nome, cognome, data e luogo di nascita, n° e data di scadenza del documento di identità.

______________________________________________

Convegno – Prima sessione 09:30 – 13:30

Ore 09:30 - Saluti delle autorità
• Claudia Clementi, direttrice Casa Circondariale Dozza di Bologna;
• Teresa Marzocchi, Assessore Regionale Promozione delle politiche sociali e di integrazione
• Un rappresentante del Sindaco di Bologna

Ore 10:00 - Inizio dibattito. Modera Lorenzo Bianchi

I numeri dell'emergenza: decenni di emergenza carceraria in Italia. I dati sulla reclusione, le sentenze europee, la scadenza CEDU del 28 maggio 2014.

• Giuseppe Rossodivita, segretario del comitato radicale per la giustizia Pietro Calamandrei;
• Giuseppe Di Federico, professore emerito di Ordinamento giudiziario dell'Università di Bologna;
• Rita Bernardini, segretaria di Radicali Italiani;
• Marco Pannella, presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale Transpartito;
• Elisabetta Laganà, Garante per diritti delle persone private della libertà personale” del comune di Bologna;

I rimedi messi in atto per superare l'emergenza. Piano carceri, depenalizzazioni, meccanismi di probation: a che punto siamo?

• Armando Reho, direttore Ufficio Detenuti e Trattamento PRAP Emilia Romagna;
• Francesco Maisto, Presidente Tribunale di Sorveglianza di Bologna;
• Nicola Mazzacuva, Presidente Camera Penale di Bologna
• Desi Bruno, Garante per le persone private della libertà personale regione Emilia-Romagna;


pausa pranzo*


Convegno – Seconda sessione 15:00 – 17:30

Ore 15:00. Modera Monica Mischiatti

I rimedi straordinari: il tabù di Amnistia e Indulto.

Dibattito con
• Rita Bernardini, segretaria di Radicali Italiani;
• Marco Pannella, presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale Transpartito.
Hanno confermato la loro presenza i parlamentari:
• Andrea De Maria, Partito Democratico;
• Giovanni Paglia, Sinistra Ecologia e Libertà;
• Elio Massimo Palmizio, Forza Italia;
• Giulia Sarti, Movimento 5 Stelle (sarà presente anche l'on. Vittorio Ferraresi).


* Sarà possibile pranzare all’interno dell’istituto, con un contributo max di 10,00€.


info
associazione.radicalibologna@gmail.com
339-8150231 (Monica)
348-8885253 (Silvia)

Veniteci a trovare
il 17 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: