Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Serata di Pintxos, teatro e concerti dei Napoka Iria e Turàn Quartet

HulaHoop Club via Luigi Filippo De Magistris 91/93, Roma, Italia
Google+

Venerdì 9 maggio
HulaHoop club
Via De Magistris, 91/93 (Pigneto)

Dalle ore 19:00
Aperitivo basco con Pintxos

Dalle 21:00
Monologo “Rosso” di e con Rossella Rocchi

Dalle 22:00
Concerto dei Napoka Iria, e a seguire concerto dei Turàn Quartet

Ingresso con tessera
______

I Napoka Iria sono un duo Indie-folk nato nel 2005, composto da Ander Mujika (chitarra elettrica, lap steel) e Miren Narbaiza (chitarra acustica, voce).
Per la prima volta a Roma presentano il loro nuovo disco “arnasten ikasteko berriz”.
Per ascoltarli:
http://napokairia.bandcamp.com/
Ultimo video:
http://www.youtube.com/watch?v=hKFQdFWi0fE


Turàn Quartet è un ensemble musicale che trae ispirazione da diversi stili musicali. Dalla tradizione balcanica, irlandese alla musica contemporanea.
Il gruppo deve il suo nome a Turàn, Dea dell'amore presso gli etruschi;
"L'etrusca Turan era 'la Signora', nel senso di padrona e anche tiranna, soprattutto perchè comandava al cuore degli esseri umani. Ma nelle raffigurazioni su specchi e ceramiche la Dea è quasi sempre patrona di bellezza, sessualità e armonia, e al suo potere si piegano persino gli dei." (Giovanni Feo, 'Miti, segni e simboli etruschi', Stampa alternativa)
La "consacrazione" del gruppo alla Dea è legata alla fascinazione per il popolo etrusco, di cui Turàn era la dea tutelare (da cui il nome 'Tirreni', con cui gli Etruschi erano conosciuti nell'antichità). Un popolo che si è distinto per fantasia ed espressività, mistico e sensuale, con una concezione della donna "femminista", che scandalizzava greci e romani. Con tale popolo, già noto ai greci per la sua tradizione musicale, condividiamo sia il territorio sia l'apertura alla contaminazione artistica orientaleggiante. Con questo spirito ci siamo avvicinati a musiche di provenienza balcanica, turca e greca, che rivisitiamo in maniera originale. E proprio come gli Etruschi, che viaggiavano ed intrattenevano alleanze e scambi con i popoli limitrofi, il progetto musicale si apre anche ad altre tradizioni musicali come, ad esempio, la musica dei popoli di origine celtica e anche ad altri repertori mediterranei. Non mancano, infine, composizioni originali che prendono spunto dai più disparati stimoli musicali e introducono spazi interiori e meditativi, in sintonia con i Misteri, cuore della religiosità tipica del popolo etrusco.

Veniteci a trovare
dal 9 al 10 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: