Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Canyon dela Val Gargassa (GE)

Rossiglione Valle Gargassa "Rocce nere" Loc. Gargassino, Rossiglione GE, Italia
Google+

La Valle del Rio Gargassa, compresa nel Parco del Beigua, è una piccola meraviglia del nostro Appennino. di questa escursione, è l'apparire quasi improvviso, oltre il canyon, della radura dove sorgono le poche case, di quello che fu l'insediamento abitativo di Veirere. Questo piccolo villaggio, ormai abbandonato, ospitò fino agli anni '50, alcune famiglie dedite ad una assai povera agricoltura. Il nome però testimonia che l'insediamento nacque con altri scopi: infatti ancora oggi conserva i resti di una antica vetreria risalente al XIV secolo, che per il suo lavoro, sfruttava la quarzite, presente nelle rocce vicine. Il punto di partenza della nostra escursione, Rossiglione. Da qui il tracciato segue fedelmente il torrente lungo la sua sponda sinistra idrografica, inoltrandosi dapprima in un bosco misto con prevalenza di quercia e carpino nero, oltre il quale si incontrano le prime formazioni rocciose. Lo scenario che ora si presenta è veramente suggestivo: piccoli laghi, meravigliosi salti d'acqua, pinnacoli, torri di conglomerato, accompagnano il nostro cammino, sino ad arrivare ad una strettoia del "canyon" originata dalla formazione rocciosa denominata "er muru der gattu" (muso del gatto), un luogo che ha da sempre richiamato l'attenzione, per la sua spettacolarità. Poi la valle si distende e il sentiero raggiunge la radura dove sorgono le case. Il sentiero che sale nel bosco, oltre il quale il terreno si fa più aperto, oltreché ripido e sassoso, ma dove l'attenzione è rivolta principalmente, ad una curiosa apertura nei conglomerati rocciosi: è in dialetto "er Barcun dra Scignura" (il Balcone della Signora) 565 m, che offre un "affaccio" altrettanto spettacolare sul canyon del Gargassa. Il passaggio che segue, attraverso la formazione di "puddinga", è agevolato, per la sua esposizione, da funi d' acciaio, per cui si percorre con tutta facilità. Oltre questo suggestivo passaggio, la traccia continua attraverso un pendio erboso, raggiungendo il Passo del Lupo, dal quale si prosegue sino alla cima delle Rocche dei Crovi 584 m, dove lo sguardo può spaziare su tutta la Val Gargassa e sulle Valli vicine. La discesa che segue, attraversa inizialmente le caratteristiche Rocce Nere, si arriva al punto di partenza, un percorso ad anello.

Partenza: P.zza Vittorio Veneto – Abbiategrasso Ore 7.00
Regione: Liguria – Valle Stura
Punto di partenza: Rossiglione (Ge)
Difficoltà: E
Punto di Appoggio: Rossiglione
Interessi: Panorama, geomorfofologico, geologico, zoologia.
Acqua: Lungo il percorso non ci sono fontane.
Pranzo: Al sacco.
Dislivello e tempi: 260 m. h.4,00↑↓
In caso di maltempo l’escursione sarà annullata

Veniteci a trovare
il 11 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: