Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

BOICOTTA LE PROVE INVALSI! - FGC RIETI

Rieti Rieti RI, Italia
Google+

Il 13 maggio per il quarto anno consecutivo gli studenti delle seconde classi delle scuole superiori saranno chiamati a compilare i test predisposti dall’Istituto Nazionale per la Valutazione del sistema educativo d’istruzione (INVALSI). Le motivazioni alla base della somministrazione di questi test sono da tempo ben note: suddividere le scuole in relazione ai risultati e finanziarle in base alla posizione occupata in graduatoria, con la costruzione di un sistema d’istruzione nazionale a livelli differenti in cui le scuole stesse saranno costrette a una competizione sfrenata per adeguarsi agli standard richiesti dall’INVALSI pur di ricevere i finanziamenti.

I test INVALSI sono figli di una cultura nozionistica che non lascia alcuno spazio ad una comprensione critica. Gli studenti vengono spinti a scegliere fra risposte prestabilite, non inquadrabili neanche criticamente in un discorso complessivo; in questo modo si sacrifica del tutto l’apprendimento dei concetti in favore di quello delle nozioni. I test sono uguali per ogni indirizzo scolastico a testimonianza del fatto che la scuola si sta asservendo sempre di più alle logiche di un mercato a cui non interessa l’apprendimento dell’individuo, ma soltanto la sua efficienza produttiva indipendentemente dai talenti che ha scelto di valorizzare con la scelta del percorso di studi.

L’INVALSI si è imposto sulla didattica, al punto che agli insegnanti viene chiesto sempre più spesso di interrompere o rallentare la normale programmazione per preparare gli studenti a sostenere i quiz. Addirittura compaiono libri di testo per la "preparazione al test INVALSI", a dimostrazione di come si tenti di omologare sempre di più la didattica alle logiche imposte dal mercato. Queste ripercussioni dei Test anche sugli insegnanti sono aggravati dal fatto che questi possono costituire la premessa per la differenziazione del loro trattamento economico in base alla posizione in graduatoria.

I Test INVALSI oggi costituiscono uno dei più grandi attacchi all’istruzione pubblica, che si divide sempre di più in scuole di serie A e di serie B, mentre di nasconde il classismo dietro l’artificio retorico del merito. La minaccia sempre più incombente è quella di una competizione fratricida fra le scuole, fra dirigenti-manager e fra gli stessi insegnanti, che tanto assomiglia alle logiche di sopravvivenza, di competizione sfrenata e di conseguimento del profitto a ogni costo sulle quali si fonda il sistema capitalista.

Impedire all’INVALSI di stilare una classifica significa ritardare il progetto che si cela dietro le graduatorie e impedire che vada in porto. Boicottare l’INVALSI significa difendere l’istruzione pubblica dal giogo di questo sistema, lottare per una scuola pubblica e per un’istruzione realmente di massa, gratuita, accessibile a tutti e finalizzata non allo sviluppo di un sistema fondato sul profitto di pochi, ma al progresso dell’intera società.

IL 13 MAGGIO CONSEGNA IN BIANCO LA PROVA. BOICOTTA IL TEST INVALSI.

Veniteci a trovare
il 13 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: