Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

7 maggio serata dedicata ad Alberto Lattuada alla libreria Namasté

Libreria Namastè Via Sarina 31, Tortona AL, Italia
Google+

7 maggio serata dedicata ad Alberto Lattuada alla libreria Namasté
Mercoledì 7 maggio proseguono gli appuntamenti organizzati dal Circolo del Cinema e dalla libreria Namasté denominati “ALBERTO LATTUADA 1914-2014 Bianca la pagina, bianco lo schermo.
Quattro serate di letture e richiami a film nel centenario della nascita di uno dei più rigorosi e significativi registi italiani '900 e un'occasione per ripensare insieme libri del passato e film di ieri, importanti e ricchi di stimoli, liberandoci dalla schiavitù del nostro inseguire la novità del giorno ad ogni costo... Dopo la prima serata del 16 aprile il prossimo appuntamento sarà mercoledì 7 maggio, ore 21 dove ci si occuperà di Puskin, Gogol, Cechov e Bulgakov coi film sortitine da Lattuada (La tempesta, Il cappotto, La steppa e Cuore di cane). La terza, il 28 maggio, sarà dedicata alla grande narrativa italiana tra Otto e Novecento: De Marchi e d'Annunzio, Bacchelli e Piovene (Giacomo l'idealista, Il delitto di Giovanni Episcopo, Il mulino del Po e Lettere di una novizia). La quarta ed ultima, il 4 giugno, al teatro: con La Mandragola da Machiavelli e La lupa da Verga (racconto e copione teatrale) non andrebbe dimenticato L'imprevisto, uno dei più inquietanti e pungenti film di Lattuada, dal testo scenico del troppo disinvoltamente rimosso Edoardo Anton.
Interventi e letture a cura di: Francesca Brignoli, Nuccio Lodato, Loretta Ortolani, Giuseppe Polimeni, Barbara Rossi, Nicola e Roberto Santagostino
La generosa carriera di regista di Alberto Lattuada, del quale ricorre il centenario della nascita, gli ha visto firmare, tra l'inizio degli anni Quaranta e la fine degli Ottanta, trentaquattro film. Di essi, quasi la metà sono tratti da romanzi o da testi teatrali. Questa particolare tendenza caratteristica che, tra le altre, rende il regista milanese -scomparso a 91 anni nel 2005- abbastanza unico nel panorama del cinema italiano, è al centro dell'iniziativa congiunta del Circolo del Cinema e della Libreria “Namasté”, Alberto Lattuada 1914-2014 – Bianca la pagina, bianco lo schermo, che si propone appunto, attraverso letture di brani e raffronti con sequenze, di approfondire il rapporto fra testi letterari e filmici nel suo lavoro.

Veniteci a trovare
il 7 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: