Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Al Cinema con L’Altra Europa con Tsipras

Fondazione Niels Stensen viale don Minzoni 25/c, Firenze, Italia
Google+

Lunedì 5 maggio 2014, ore 20.30 (19:30 apericena)
all’Istituto Stensen di Firenze
INDEBITO
di Andrea Segre e Vinicio Capossela

Il film, che dopo il successo al festival di Locarno, ha fatto solo una fugace apparizione nelle sale italiane, è un viaggio nella Grecia della crisi, attraverso le taverne di Atene e Salonicco. Ha infatti come filo conduttore il “rebetiko”, la musica della rabbia in Grecia: il nome viene infatti dalla parola turca “rebet” = ribelle.

Vinicio Capossela (che di questo film è interprete e sceneggiatore, insieme al regista) racconta come questa musica, appena ascoltata, gli abbia acceso una “ribellione nel cuore”. Ha detto ancora: “ Se l’uomo capisse che si vive soltanto una volta e mai più, probabilmente non sarebbe disposto a passare la vita come la passa. Allora questa musica è rivoltosa perché accende in noi la consapevolezza che ogni attimo è eterno, perché è l’ultimo: è quello che ci invidiano gli dei”.

Andrea Segre scrive “I rebetes, i musicisti del rebetiko, sono portatori dell’identità moderna della Grecia, trasportando con sé il dolore dell’esilio e le ribellioni alle violenze della storia. E’ una musica contro il potere, non autorizzata, indebitata. I rebetes sono portatori di questa identità, di cui celebrano un funerale pieno di sconfitta, disperata ribellione e silenziosa speranza. I loro concerti e le loro parole riempiono le taverne notturne di Atene e Salonicco, sfiorano le scritte sui muri, ascoltano il mare dei porti e incontrano il cammino di Vinicio Capossela, musicista e viandante che intreccia le sue note con i pensieri nel suo diario di viaggio, il tefteri. Così la Grecia diventa l’Europa, la sua crisi la nostra e il rebetiko il canto vivo di un’indebita e disperata speranza”.

Prima della proiezione del film alle ore 19.30: apericena

Dopo la proiezione, alle ore 22, dibattito sul debito, l’euro e il futuro dell’Europa con:
Felice Roberto Pizzuti (economista, candidato circoscrizione Centro), Duccio Basosi (storico), Filippomaria Pontani (grecista).

Se vuoi vedere il trailer italiano del film clicca qui
https://www.youtube.com/watch?v=gYhEcjbi1io

Veniteci a trovare
il 5 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: