Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

XXVII Maggio Teatrale Zumellese

Mel Mel BL, Italia
Google+

Il Gruppo Teatrale Zumellese è lieto di comunicare il programma della XXVII edizione del Maggio Teatrale Zumellese, organizzato in collaborazione con la Pro Loco Zumellese e con il contributo del Comune di Mel.
Gli spettacoli avranno luogo presso la Palestra delle Scuole Medie di Mel alle ore 21.00.


SABATO 24 MAGGIO
Teatro Boxer (Padova)
“Eroi”, di e con Andrea Pennacchi
Regia di Mirko Artuso

“Gli uomini sono come le foglie, il vento li
porta via d’inverno e altri spuntano a
primavera”.
(Omero)
“Mio padre è tornato senza racconti dalla sua guerra, quella che doveva essere l’ultima, mondiale come quella di Troia. Diceva che non aveva niente di epico la sua storia, solo brandelli, ricordi di fame, paura, il campo di concentramento. È per questo che mi ha regalato l’Iliade: per calmare la mia fame di storie, ed è per questo che ciclicamente torno all’Iliade”.
(Andrea Pennacchi)
Eroi racconta dell'Iliade, di come si può raccontarla ancora. Andrea Pennacchi, accompagnato dalle musiche di Giorgio Gobbo e Sergio Marchesini, parte dai ricordi di scuola, dal padre che gli regala una copia dell'Iliade, per narrare della bella Elena, degli epici scontri tra Troiani ed Achei e della furia d'Achille.

SABATO 31 MAGGIO
Ass. Culturale Attore…si nasce? (Mogliano Veneto – TV)
“Bricola e Regina. Quattro ciacole in panchina”, di Giorgio Bertan
Diretto ed interpretato da Eleonora Fuser e Giorgio Bertan

Bricola e Regina sono due personaggi con maschera, sono la Commedia dell’Arte “moderna”, nati dalla creatività e dalle radici Veneziane dei due attori Giorgio Bertan ed Eleonora Fuser, in uno spettacolo di genere attore-autore.
Bricola e Regina, in libera uscita dall’Ospizio di S. Lorenzo dialogando ai margini della società su tutto e su tutti, tra temi universali e vita quotidiana, alternando la cronaca agli aneddoti, i ricordi giovanili ai problemi della terza età.
La loro storia di coppia, il passato di ricordi, i rimpianti, le delusioni, le paure, il cinismo, (se stava megio co se stava pezo) si alternano tra litigi, scherzi e tenerezze sulla panchina del loro saporito mondo.
Bricola e Regina, nella loro pur scomoda vita di strada, esprimono tutto il loro amore per la vita (stemo sempre rampegai) e sono pronti a parlarne con chiunque.
La naturale scenografia sarebbe una qualsiasi panchina di un qualsiasi campiello di Venezia, ma i due non disdegnano di intrufolarsi tra la gente per poter scambiare le proprie opinioni.
Momenti di intimità comico-grotteschi, conditi da un linguaggio popolare ormai quasi perduto, muovono i due personaggi-maschere in un gestuale moderno facendoli idealmente proseguire lungo l’antica via della Commedia dell’Arte.

SABATO 7 GIUGNO
Compagnia Teatrale La Zonta (Thiene - VI)
“Hospitality Suite”, di Roger Rueff
Regia di Antonio Mosele

Tutto in un giorno e tutto in una stanza, per l'esattezza la suite numero 116 di un anonimo hotel di Wichita, Kansas: gli ospiti sono tre rappresentanti di una fabbrica di lubrificanti di Chicago, gli smaliziati venditori (nonché amici di vecchia data) Phil e Larry, ed il giovane Bob, un ragazzo alle prime armi assunto appena da sei mesi. Hanno organizzato una convention e il loro obiettivo è quello di agganciare un importante cliente e concludere con lui "l'affare della vita" per conto della compagnia per cui lavorano.
Nonostante l'esperienza il degli altri due, sarà proprio il novellino e "fuori posto" Bob, conversando di argomenti religiosi, a contattare inconsapevolmente il ricco cliente al quale Phil e Larry stanno dando una caccia serrata, ma il giovane porterà la discussione e gli eventi ad una svolta inaspettata e dagli esiti imprevedibili.
Lo spettacolo si sviluppa sulla base di quotidiana filosofia, irresistibili schermaglie, memorabili dialoghi tra i personaggi che discutono di donne, lavoro, cibo, amicizia e perfino di fede, argomento così inappropriato in una convention d'affari da risultare un detonatore di situazioni imbarazzanti e involontariamente divertenti che costringeranno però tutti a confrontarsi con il proprio credo e le proprie vere aspirazioni.

SABATO 14 e DOMENICA 15 GIUGNO
Gruppo Teatrale Zumellese (Mel - BL)
“Il giardino dei ciliegi”, di Anton Cechov
Regia di Claudio Michelazzi

L'opera narra le vicende di un'aristocratica russa e della sua famiglia al ritorno nella loro proprietà (che comprende anche un grande giardino dei ciliegi), in seguito messa all'asta per riuscire a pagare l'ipoteca. Principalmente la storia ruota intorno alle varie possibilità per conservare la tenuta, ma la famiglia non si adopera in questo senso e alla fine è costretta a lasciare la proprietà; la scena finale mostra la famiglia che se ne va mentre il rumore degli alberi abbattuti fa da sottofondo.

Veniteci a trovare
dal 24 maggio al 15 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: