Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

JANSI LA JANIS SBAGLIATA al FESTIVAL INVENTARIA 2014

Teatro dell'Orologio Via dei Filippini 17A, Roma, Italia
Google+

http://www.dovecomequando.net/inventaria2014spettacoli.htm#item03

Uno spettacolo che si immerge nelle vicende biografiche e nei testi delle canzoni di Janis Joplin. Ma dalla Joplin pubblica e privata nasce un personaggio altro che è Janis eppure allo stesso tempo è Jansi la Janis sbagliata.

La prima idea è quella della terra. Jansi nasce dalla terra scura, sorge da un respiro che si fa voce.
Non possiede null'altro che i ricordi, e si arrovella su chi era e su chi sarebbe potuta essere.
Tutti gli oggetti, feticci delle sue memorie, li tira fuori da un cesso fuxia. Recupera l'inutile dal dimenticatoio, ritrova un abito logoro, un boa di piume, una bottiglia di Southern Comfort.
Jansi tiene accesa una lampadina, gioca con la sua luce, ne cerca l'anima. Traccia cerchi di fuoco grandi come il mondo.
Jansi usa le sue droghe, sapiente sciamana le impasta con la terra, si dipinge il volto e le braccia, si scioglie nel rito, diventa dea ed uccide tutte le sue paure.
Poi torna alla terra, a setacciarla come ogni giorno per trarne le sue forze e la sua voce.

Nessuna celebrazione nel testo, nessuna scorciatoia nella messa in scena. Un viaggio nelle interiora di Jansi, uno squarcio di Janis.

Con Valentina Conti
Testo di Adriano Marenco con squarci di Alessandra Caligari Caputo
Regia di Simone Fraschetti
Foto di scena di Pamela Adinolfi, Fabrizio Megale, Flora Contoli

Veniteci a trovare
il 13 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: