Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Spettacolo "Alma Desnuda" l’ultimo viaggio di Alfonsina Storni

T.off - Officina Culturale VIA NAZARIO SAURO,6, Cagliari, Italia
Google+

Libero adattamento e regia di Francesco Origo con Barbara Usai costumi di Alessandro Lai
Compagnia cajka
Alfonsina Storni (1892-1938) Ticinese, migra a quattro anni in Argentina assieme ai genitori. Di modestissime condizioni economiche, Alfonsina Storni scrive poesie sin dall'infanzia. Ottiene il diploma di maestra rurale. Nel 1911, pur tra numerose difficoltà economiche, decise di trasferirsi a Buenos Aires dove l'anno successivo, nel 1912, mise al mondo il figlio Alessandro, senza essere sposata e senza rivelare il nome del padre naturale del bambino. La condizione di ragazza-madre, il desiderio di proteggere l'intimità dei propri affetti, la necessità di affrontare da sola i problemi della vita, determinarono in lei un atteggiamento di aperta sfida e contrapposizione ai pregiudizi sociali e alla morale vigente. Per sopravvivere fa diversi lavori finché non entra nel mondo giornalistico-letterario ed in quello scolastico assistenziale. Nel 1920 ottiene il Premio Municipale di Poesia e subito dopo il Premio Nazionale di Letteratura. Nel 1921 si crea per lei una cattedra al Teatro Infantil Labardén. Nel 1923 assume l'incarico di professoressa di letteratura presso la Escuela Normal de Lenguas Vivas, Il successo di pubblico e l'attenzione dei colleghi scrittori come anche della critica internazionale, provocarono in lei un crescente disagio interiore che sfociò in una forma di nevrosi sempre più radicata. Fu così che lasciò l'insegnamento e si dedicò ai viaggi. Negli anni Trenta si recò in Europa dove entrò in contatto con numerosi intellettuali. Questa esperienza europea ebbe grande importanza per l'evoluzione del suo stile poetico. Studiò e conobbe Borges, Pirandello, Marinetti e Garcia Lorca. Al ritorno a casa scopre di avere un tumore al seno. Nel 1935 viene operata ma tre anni più tardi la malattia si ripresenta. Aveva vissuto gli ultimi anni dalla sua vita terrorizzata dalla morte. In ottobre Alfonsina prende un treno e si nasconde in un piccolo hotel sul Mar de la Plata dove scrive "Voy a Dormir", il 22 invia la poesia a La Nacion e si uccide annegandosi in mare, compiendo con questi due gesti la sua ultima ribellione. Affabile, energica, sensibile e di potente talento, il suo suicidio nel mare tracciò intorno alla sua personalità una leggenda. Scrive di lei Franca Cleis su "Leggere Donna" del 2002: "Alfonsina è stata una donna del popolo, una maestra ragazza-madre, una socialista, è diventata una star della poesia latino-americana, nota anche in Europa dove ha tenuto conferenze, tradotta in francese e in italiano, una donna pubblica, una femminista che si è battuta per i diritti delle donne, una donna ultramoderna (così amava definirsi lei), che ha scelto di vivere senza balaustra e di morire nel mare". Il tragico suicidio della poetessa ispirò la canzone Alfonsina y el mar di Ariel Ramírez.


→ PREZZO DEGLI ABBONAMENTI:

a. ABBONAMENTO INTEGRALE - N° 9 SPETTACOLI: €.45,00 - (INVECE CHE €. 70.00) + LA TESSERA OMAGGIO e ingresso gatuito per la 2° giornata del finale cortoindanza (29 giugno 2014)

GLI SPETTACOLI CHE SI SI SVOLGERANNO PRESSO IL T.off ( N° 5 SPETTACOLI stagione primavera estate)
- INTERO, €.6,00
- RIDOTTO €.5,00*

PER GLI SPETTACOLI CHE SI SVOLGERANNO IN SEDI TEATRALI DIVERSE DALLO SPAZIO TEATRALE T.off (N* 4 SPETTACOLI stagione primavera estate)
- INTERO €. 10,00 -
- RIDOTTO €. 6,00*

*Hanno diritto al biglietto ridotto over 60 - Carta giovani - Operatori del settore


SPETTACOLI IN ABBONAMENTO

31 maggio - 1 giugno 2014 ORE 21
"Danza in miniature" Compagnie Sarde a confronto

14 giugno 2014 MINIMAX TEATRO MASSIMO
ore 21.00
"Colorscrostato" Compagnia danzalabor

22 giugno 2014 MINIMAX TEATRO MASSIMO ore 21.00 "Qui e ora” Cie Company Blu - Prato
"Persona" Cie Spin off danza - Alicante

25 giugno 2014 MINIMAX TEATRO MASSIMO ore 21.00
"O Rei no Exilio" Compagnia “Eira” Francisco Camacho - Lisbona

26 giugno 2014 MINIMAX TEATRO MASSIMO ore 21.00
“Alice, La grammatica delle nuvole” Compagnia Zerogrammi- Torino

27 giugno 2014 SPAZIO TEATRALE T.OFF ore 21
"Red/L'attesa” - diario di un corpo; Cie Bordeline danza
Salerno
"Era mio Padre" Cie twain- Roma

28 giugno 2014 SPAZIO TEATRALE T.OFF ore 20.00
Cortoindanza VII edizione
SPETTACOLO APERTO AL PUBBLICO
Compagnie e autori (nazionale internazionale)

29 giugno 2014 SPAZIO TEATRALE T.OFF POMERIGGIO ore 16.00
2° giornata Cortoindanza VII edizione
Compagnie e autori (nazionale internazionale)


INFORMAZIONI: VIA NAZARIO SAURO,6 - RECAPITI: 070/275304 - 328/9208242

Veniteci a trovare
il 10 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: