Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Teatro Coppola - Serata speciale: Antonio Moresco e Maurizio Netto presentano REPUBBLICA NOMADE, con

Teatro Coppola - Teatro dei cittadini Via Vecchio Bastione,9, Catania CT, Italia
Google+

Per la rassegna L'ISOLA PLURALE del Teatro Coppola Teatro dei Cittadini:

Antonio Moresco

e

Maurizio Michelangelo Netto

presentano

REPUBBLICA NOMADE

con i contributi artistici del Teatro Coppola

14 Maggio, ore 21:00

INGRESSO LIBERO CON SOTTOSCRIZIONE VOLONTARIA


***


Lo scrittore Antonio Moresco e Maurizio Michelangelo Netto, presidente dell’associazione “Cammina Cammina”, incontrano il Teatro Coppola per discutere insieme di “Repubblica Nomade”, la tappa 2014 del progetto “Cammina Cammina”.
Nel corso della serata, gli occupanti del Coppola, tra musica e parole, ripercorreranno anche alcune delle tappe che hanno segnato la storia delle insurrezioni e delle opposizioni individuali e collettive della Sicilia.

http://camminacammina.wordpress.com/repubblica-nomade/

REPUBBLICA: perché si è trovato il modo di decidere insieme e di rispettarci, perché ogni camminatore ha avuto e avrà all'interno del gruppo la sua insostituibile particolarità e diversità, la sua insostituibile importanza e il suo specifico peso, perché ha trovato e troverà al suo interno la capacità di decidere comportamenti e di legiferare attraverso il movimento e il sogno condivisi e non per legiferazioni fisse, soverchianti e astratte.
NOMADE: perché ha eletto lo spostamento, l'avventura, la traslocazione e il cammino a piedi a suo linguaggio e suo messaggio irradiante.

FANNO IDEALMENTE PARTE DI QUESTA POTENZIALE REPUBBLICA NOMADE i migranti, coloro che sono disperati e che cercano un loro cammino nello spazio buio della vita, quelli che attraversano il mondo con gli occhi spalancati o con gli occhi chiusi, i sognatori, i traslocatori, quelli cui stanno stretti la vita che abbiamo di fronte e i suoi artificiali confini, quelli che non ne possono più di essere perennemente indignati e incazzati oppure disincantati, quelli che non si sono fatti distruggere dal contagio dell'odio e del cinismo dominanti, quelli che sognano una diversa società ma anche gli antisociali, gli irregolari, gli umiliati e offesi, i terremotati e i terremotanti, i fragili, gli indistruttibili, gli illusi, gli incantati, gli inappagati...


"Cammina Cammina" nasce idealmente nel 2011, con un processo spontaneo di aggregazione di persone che hanno voluto condividere l’idea che fosse giunto il momento di agire in modo concreto, nata da un gruppo di persone e da un’idea iniziale di Antonio Moresco. La via di azione scelta è stata il cammino, i singoli passi che lo compongono assurti a simbolo di punti necessari per “ricucire” il paese. Nel 2011 si è quindi camminato da Milano a Napoli, nel 2012 il progetto si è ampliato, promuovendo Stella d’Italia, un “multi-cammino” in partenza da Genova, Venezia, Roma, Reggio Calabria e Santa Maria di Leuca, converso infine su L'Aquila il 5 Luglio 2012, e testimoniato nel libro “Stella d’Italia” (Mondadori 2013).
Nel 2013 con Freccia d’Europa abbiamo portato in Parlamento a Strasburgo, sempre attraverso i passi di molte persone, cittadini d’Italia e d’Europa, un forte messaggio di necessità di sviluppo di un’Europa più coerente con le finalità dei padri fondatori, un’Europa che sia casa degli Europei, con le loro differenze e similitudini, e non “semplice” teatro di politiche economiche a beneficio di pochi.
Da queste esperienze è nata l’idea di fondare una Repubblica Nomade, una dimensione dove le persone che scelgono di appartenervi possono trovare piena espressione alle loro idee, e il nomadismo diventa simbolo di un diverso sistema di sviluppo, prefigurante una nuova possibilità di vita nel nostro pianeta sovrappopolato e stremato, in preda a un’emergenza mai accaduta prima.
Così tutto ciò che avremmo potuto dire con le sole parole noi abbiamo voluto dirlo, e continueremo a farlo, anche e soprattutto con i nostri corpi in movimento e le nostre vite, significando e irradiando nello stesso tempo anche qualcosa d’altro, unendo cervello, viscere, cuore, realtà e sogno, sentimento e visione, combattimento e invenzione.
Perciò quest’anno il nostro cammino sarà anche all’insegna della presa di coscienza e della fondazione, e abbiamo pensato di svolgerlo in Sicilia per testimoniare la nostra vicinanza e consapevolezza delle difficolta’ che questa terra di frontiera tra Europa ed Africa sta attraversando ormai da molti anni, investita dalle ultime tragiche migrazioni di donne e uomini provenienti dal Nord Africa e dal Medio Oriente, che cercano di raggiungere l’Europa attraverso le sue isole e le sue coste. Inoltre molti sono stati anche i migranti siciliani che hanno dovuto lasciare la loro isola e spingersi verso lontane zone del mondo, sperimentando sulla loro pelle la condizione di migrante, che, se pur diversa dal nomadismo vero e proprio, è comunque un tentativo di realizzazione del sogno di una vita migliore, lasciando alle proprie spalle tutte le certezze.
Il cammino fondante di Repubblica Nomade partirà da Palermo e arriverà a Gela.
Per partecipare, confermare la partecipazione indicando nome cognome, n. di tel., giorno di arrivo, e tappe alle quali si intende partecipare alla seguente mail:
repubblicanomade@gmail.com


Queste le tappe:
1) Palermo - Piana degli Albanesi km 26 (01/06/14 domenica);
2) Piana degli Albanesi - Ficuzza km 20 (02/06/14 lunedi);
3) Ficuzza - Corleone km 22 (03/06/14 martedi);
4) Corleone - Prizzi km 22 (04/06/14 mercoledi);
5) Prizzi - Santo Stefano Quisquina km 16 (05/06/14 giovedi);
6) S. Stefano Quisquina - Alessandria della Rocca km 12 (06/06/14 venerdi);
7) Alessandria della Rocca - Sant'Angelo Muxaro km 23 (07/06/14 sabato);
8) Sant'Angelo Muxaro - Aragona km 17 (08/06/14 domenica);
9) Aragona - Racalmuto km 13 (09/06/14 lunedi);
10) Racalmuto - Canicattì km 17 (10/06/14 martedi);
11) Canicattì - Ravanusa km 20 (11/06/14 mercoledi);
12) Ravanusa - Mazzarino km 30 (12 /06/14 giovedi);
13) Mazzarino - Butera km 21 (13/06/14 venerdi);
14) Butera - Gela km 18 (14/06/14 sabato).


***


L'ISOLA PLURALE, la nuova rassegna del Teatro Coppola Teatro dei Cittadini

Cosa raccontano i siciliani. Cosa hanno raccontato. Come lo fanno e come lo hanno fatto. Di volta in volta luogo dell'azione o suo strumento, tuffo o attesa, corda pazza o catena, la Sicilia è spazio di “cuntu”, di parole, chiacchiere e sparate. Isola di narrazioni improvvise e teatrino individuale, tavolini di istrioni al bar e voci tonanti sulle assi del palcoscenico; la Sicilia entra nella storia con repentine rivolte e ne esce abbandonandosi alla piccola morte del pomeriggio. Attraverso la lingua, la musica, il cinema, il teatro, la poesia, i pupi, i segni, il Teatro Coppola Teatro dei Cittadini inaugura la sua terza stagione di libertà e autogoverno alla scoperta di corde pazze e catene lungo le narrazioni dei siciliani.


***


http://www.teatrocoppola.it/

Ufficio stampa:
info@teatrocoppola.it
3470112200

Veniteci a trovare
il 14 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: