Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Marta Primavera - PROGETTI DI VEROSIMIGLIANZA ED ALTRE FANTASTICHERIE

1 Stile di Mara Pasetti via Calvi 51 , Mantova MN, Italia
Google+

Scrive Daniele De Luigi: "Marta Primavera costruisce, grazie alla tecnica del fotocollage digitale, scene visionarie che coniugano paesaggi e vedute urbane di secoli passati ad elementi iconografici che caratterizzano il nostro tempo. Partendo da pitture e illustrazioni d'epoca che mostrano i luoghi com'erano secoli addietro, l'artista vi inserisce immagini fotografiche rielaborate, ispirate a vicende e situazioni contemporanee tratte dalla cronaca locale, di cui lei stessa diventa protagonista: in molti casi, infatti, si tratta di autoritratti appositamente realizzati, in cui Marta interpreta personaggi della nostra quotidianità, mescolando con la fantasia situazioni verosimili e circostanze impossibili.
Per la sua mostra personale alla galleria 1Stile, la giovane artista presenta tre serie di immagini. Le prime due sono state realizzate rielaborando affreschi presenti a Città di Castello (Saluti e baci), e acquerelli ottocenteschi dei dintorni di Londra (London refurbishment). La terza è un ciclo di opere inedite
dedicate alla città di Mantova (Mantova tra passato e presente), pensate e realizzare specificatamente per questa occasione. Piazze e luoghi celebri della città - da Palazzo Te al teatro Sociale, da piazza delle Erbe al Lago di Mezzo - così come si presentavano nell’ Ottocento, si popolano di figure e oggetti tipici della nostra epoca, e della presenza dell'artista, in immagini sorprendentemente raffinate, ricche di ironia e poesia, capaci di far riflettere sui legami inattesi tra il passato e il presente della città.
Come sottolinea l'artista stessa, il patrimonio artistico e monumentale italiano è infatti inscritto nel nostro DNA, ma il nostro rapporto con esso non è sempre semplice. "Il mio lavoro è un messaggio per l'artista contemporaneo. Come una bambina che prova a camminare con le scarpe della mamma, mi confronto con le opere del nostro glorioso passato inserendo i miei autoritratti in dipinti antichi. Siamo sopraffatti o ispirati dalla forza del nostro passato artistico? O piuttosto lo ignoriamo?"

Veniteci a trovare
il 8 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: