Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

IL RESPIRO DEL NOVECENTO

Biblioteca Ernesto Ragionieri Sesto Fiorentino Piazza della Biblioteca 4, Sesto Fiorentino FI, Italia
Google+

L'associazione culturale
LA NOTTOLA DI MINERVA
presenta:

Riparte, con un secondo ciclo di
incontri sulla poesia, la rassegna IL RESPIRO DEL NOVECENTO.
Quattro lezioni/spettacolo
dedicate ai quattro
elementi. Terra, acqua, aria
e fuoco come forze
cosmiche nelle quali i
poeti si immergono
dando voce ad una
dimensione sensoriale ed
emozionale che trova
nella poesia la propria
quintessenza linguistica.

"Il mio tempo ragiona come l'acqua, la mia mano / agisce come la polvere / in un'eternità / in cui il vento compone per la sabbia / un lessico incompiuto". Adonis

MARTEDÌ 29 APRILE | ORE 18.00
NELLA TERRA
C’è una terra che tace…
La poesia di Cesare Pavese
Voce recitante | Lorenzo Degl’Innocenti
Tastiera | Massimiliano Calderai
Forma che oltrepassa la forma, canto che
sopravanza il canto, la poesia non
ha oggetto, non dice qualcosa, è.
Pavese chiama e il suo appello ha sul lettore
una presa immediata, emotiva.
La donna e la terra sono in Pavese, le figure
tipiche del selvaggio, possibilità aperta.
“La poesia che stiamo per scrivere aprirà
delle porte alla nostra capacità di creare, e
noi passeremo per queste porte – faremo
altre poesie –, sfrutteremo il campo e lo
lasceremo spossato”.
Da Le Poesie


MARTEDÌ 6 MAGGIO | ORE 18.00
NEL FUOCO
Brucio, dunque Sono
La Poesia di Anna Achmatova, Marina Cvetaeva, Patrizia Cavalli
Voce recitante | Letizia Fuochi
Chitarra | Francesco Cusumano
Donne potenti, ardenti, appassionate, irriverenti, mai allineate. Devote all’amore, quello che incendia, purifica e condanna; l’Amore ostinato, forse irraggiungibile. “La Lirica pura vive di sentimenti. I sentimenti sono sempre uguali a loro stessi. Non hanno evoluzione, come non hanno una logica. Ci sono stati ficcati dentro il petto come fiamme di una torcia, fin dalla nascita”.
Marina Cvetaeva


MARTEDÌ 13 MAGGIO | ORE 18.00
NELL’ACQUA
Dalle foci alle sorgenti
La poesia di Mario Luzi
Voce recitante | Lorenzo Degl’Innocenti
Chitarra | Luca Forni
Luzi si muove attraverso il Novecento come
un silenzioso osservatore, muta il suo stile
come muta la storia. Le poesie che ermeticamente
raccontano il mondo, si trasformano
con gli anni nelle descrizioni dei particolari.
Luzi sonda l’animo umano, entra in ogni
piega, senza lasciare spazi vuoti, proprio
come fa l’acqua. Filtra e restituisce gocce
cariche d’umanità, che appare ai suoi occhi
come un magma non felice.


MARTEDÌ 20 MAGGIO | ORE 18.00
NELL’ARIA
Vento di Elohìm
Erri De Luca incontra Fabrizio de André:
dialoghi tra prosa poetica e parola cantata
Voce recitante | Letizia Fuochi
Chitarra | Francesco Cusumano
“… il primo grande disagio l’uomo lo prova
al momento della nascita, quando
passa dall’acqua all’aria …”
Le poesie di Erri De Luca sono come le
nuvole di Fabrizio De Andrè. A piedi, di
buona lena. Ti regalano le loro parole lente e
secche, le frasi profonde come solo le cose
semplici sanno essere.

Veniteci a trovare
dal 29 aprile al 20 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: