Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

LE LEGGI DELLE DONNE CHE HANNO CAMBIATO L’ITALIA.

Palazzo Zuckermann corso Garibaldi 33, Padova PD, Italia
Google+

Siamo lieti di invitarvi all’evento di Sabato 10 Maggio 2014 presso il cortile interno del Palazzo Zuckermann per la presentazione del libro a cura di Livia Turco.
Vogliamo ripercorrere le leggi che hanno cambiato la vita delle donne italiane, a partire dal diritto di voto attivo e passivo, riconosciuto nel 1945 e nel 1946.
Le leggi delle donne che hanno cambiato l’Italia è un libro a cura della fondazione Nilde Iotti che verrà presentato Sabato 10 Maggio 2014 a Padova presso il Palazzo Zuckermann a partire dalle ore 09.45 e al quale interverranno Livia Turco una delle autrici del libro,la ricercatrice di diritto del lavoro presso l’Università di Padova Elena Pasqualetto, Vanessa Camani capogruppo del Partito Democratico in Consiglio Comunale di Abano e Nona Evghenie consigliere comunale del Comune di Padova. Saranno presenti anche Ivo Rossi e Flavio Zanonato.
L’evento sarà moderato da Germana Urbani,giornalista,e coordinatrice Conferenza Donne Democratiche di Padova.
Si parlerà di aborto e divorzio, le due leggi – rispettivamente del 1970 e 1978 – più discusse e controverse, ma anche di normative meno note ma egualmente importanti: come la legge del 1975 che, riformando il diritto di famiglia, stabilisce quella parità tra i coniugi nel diritto di famiglia che la Costituzione aveva già recepito. O quella del 1981, grazie alla quale sparisce dal diritto penale il cosiddetto “delitto d’onore”.
Il libro si sofferma anche sulle misure che hanno introdotto forme di tutela specifiche per le donne e le mamme lavoratrici, prive di qualsiasi aiuto fino al 1950: è di quell’anno, infatti, la legge che vieta il licenziamento fino al primo anno del bambino e introduce il trattamento economico dopo il parto. Nel 1956 arriva la legge sulla parità retributiva tra uomo e donna, mentre nel 1963 si dichiarano nulle le cosiddette “clausole di nubilato” nei contratti di lavoro, che molte donne erano costrette a firmare, e si consente alle donne pieno accesso a tutte le professioni e gli impieghi pubblici. Importanti, in questa direzione, anche le leggi che istituiscono la scuola materna e gli asili nido comunali (1971) o la parità tra padri e madri nei congedi parentali (1983), infine l’indennità di maternità per le lavoratrici autonome (1987) e per quelle disoccupate (1998).

Apriremo l’evento con l’introduzione musicale di Ester Viviani Giaretta ed a seguire aperitivo e buffet per tutti!

Veniteci a trovare
il 10 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: