Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Inaugurazione della kinderAurum

Ex Aurum Via D'Avalos, Pescara PE, Italia
Google+

La stanza di Doralinda e la musa ovina, nella kinderAurum, è un luogo in cui si svolgono attività didattiche rivolte ai bambini, riferito all’omonima favola abruzzese scritta da Dario Oggiano, illustrata da Sara Patriarca e incentrata sulla nuova icona mitologica della musa ovina, affascinante pecora immaginaria dal vello ornato dai decori tipici delle coperte tradizionali in lana, nata dal Progetto MUSA** durante la ricerca di spunti creativi nell’ambito dell’iconografia della cultura tessile locale.
La potenza simbolica dell’animale in cui si condensano contemporaneamente le due dimensioni identitarie dell’Abruzzo, il livello naturale e quello artificiale della creatività umana, diviene terreno fertile per l’ideazione di nuovi modi per raccontare il territorio e una preziosa occasione per riflettere con i bambini e gli adulti sul rapporto tra l’invenzione e sulla prima indiscutibile fonte d’ispirazione: la Natura.
La stanza di Doralinda e la musa ovina è il luogo in cui si racconta in modo fantasioso la storia e la cultura tecnico/artistica del nostro territorio, ribaltando le consuete ottiche narrative e intrecciando in modo multidisciplinare e multiculturale alle storie locali, racconti che divengono universali.

La stanza è caratterizzata dalla ricostruzione delle due ambientazioni principali della fiaba, la casa di Doralinda a Taranta Peligna e il pascolo delle muse ovine sul limitare del bosco di Fonte Vetica a Campo Imperatore, a cui si sommano gli elementi di supporto alla “creatività attiva”.
Le "pecore lavagna" della parete " dei decori " e gli arredi riferiti all'immaginario della fiaba, divengono gli strumenti per una creatività che si riferisce giocosamente alla cultura abruzzese.
Immergersi nel mondo bizarro e senza tempo delle muse ovine, offre stimoli utili a riferirsi alla creatività locale con rinnovato entusiasmo e a riscoprire il territorio accompagnati da personaggi affascinanti che pur provenendo da mondi onirici proseguono legittimamente il loro cammino sulla splendida e solida terra d’Abruzzo.

** Progetto MUSA (Mater Universalis Signorum Aprutii) è un laboratorio di progettazione volto all’ideazione di prodotti commerciali in materiali vari che recuperino le lavorazioni, le materie prime e l’iconografia della cultura tessile abruzzese.
Il progetto MUSA è ispirato al mito della musa ovina, affascinante animale mitologico immortalato in una misteriosa fotografia di fine ‘800, che qui assume il ruolo metaforico e poetico di legame universale e incontrovertibile tra la “bellezza artificiale” e quella naturale, rapporto genericamente sottovalutato e antropocentricamente orientato che in questo caso viene energicamente ribaltato ponendo la Natura ad origine di tutto.
Il Progetto MUSA, nasce nel gennaio del 2013, dall’incontro e dalla coincidenza di visioni della Magenta Srl, incubatore aziendale ermeneutico, e i designers Elisabetta Di Bucchianico e Dario Oggiano che ne curano la direzione artistica.
Dalla sua presentazione durante il Salone Internazionale del Design di Milano nell’aprile 2013 ad oggi, il progetto MUSA, e più in generale il mito della musa ovina, stanno rapidamente conquistando l’attenzione del mondo intellettuale, della stampa e del grande pubblico, e la scultura in lana e ceramica, sintesi dell’intero progetto, è stata esposta in occasione della presentazione dell’ultimo romanzo di Dacia Maraini a Sulmona, protagonista di OUTSIDE2013 a Castelvecchio Subequo, dell’apertura del Festival di Arti Performative CORPO2014 a Chieti e di molteplici ulteriori eventi. Tra gli altri, presso il Museo della Transumanza di Villetta Barrea, nel Castello di Barrea, in occasione dei Colori del Territorio a Spoltore e della 44ma edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico abruzzese di Guardiagrele.

La stanza di Doralinda e la musa ovina è stata realizzata
con il contributo di:

l’Officina delle Invenzioni - progetto
Carta Fatta - realizzazione e montaggio della scenografia e degli arredi in cartone alveolare
Cilli Pubblicità - realizzazione e montaggio della grafica intagliata e degli elementi di comunicazione permanente
Patriarca Arredamenti - realizzazione delle lavagne “musa ovina”

Veniteci a trovare
il 11 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: