Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Giretto Tra-La-Le - Tra Langhe e Levante

Bar La Rotonda Via Acquedotto Romano 98, Acqui Terme AL, Italia
Google+

Ciao Ragazzi!
Quest'oggi vi propongo un girello spettacolare, tra Piemonte e Liguria, Una tale ubriacatura di curve che tornerete a casa dicendo BASTA!

Leggete con attenzione TUTTI i dettagli che seguono:

Il Percorso Completo Sulle Google Maps: http://goo.gl/maps/ADmgy
I Dati salienti:
DURATA; 1 giornata
TIPO DI TRACCIATO: Impegnativo
PASSO: Allegro andante :-)
NON CONSIGLIATO A: Cafè Racer particolarmente lente, Custom, Neo patentati, Motociclisti alla prima uscita in vita loro, chi si vuole fermare ogni 5 km per sigaretta, foto, eccetera

Come al solito, ognuno è libero di tenere il passo che desidera, senza forzature: si segue sempre la via maestra indicata nelle cartine (che consiglio a tutti di scaricare) , Ai principali incroci l'apristrada di turno si ferma e aspetta l'arrivo dell'ultimo; a patto che l'ultimo non debba costringere tutto il gruppo ad accettare tempi di attesa del tutto non ragionevoli: Pena il perdere l'aggancio con il gruppo.

In soldoni: se il gruppo si sgrana e al primo incrocio ci si ricompatta tutti entro un paio di mintui al massimo, va bene: Se invece l'ultimo della fila arriva dopo un quarto d'ora NO!

Il Ritrovo è fissato Domenica 25 MAggio, ore 9,00, con partenza alle ore 9.30, colazionati, benzinati e pisciati, presso il "Bar La Rotonda", ad Acqui Terme, Da dove partità il "cuore" del giro.

Chi parte da Milano puo mandare un messaggio privato alla pagina, in modo tale che ci si organizzi per fare la pallostrada di andata fino ad Aqui in compagnia. Ovviamente altri gruppi che arrivano da altre zone sono liberi di organizzarsi autonomamente in tal senso, l'importante è sapere che il ritrovo ufficiale è ad Acqui alle ore 9.00

In questo modo tutti quanti (singoli, o gruppetti) avranno modo di incontrarsi nel punto di effettiva partenza, evitando di perdere tempo in inutili trasferimenti

Di seguito i dettagli:
PRIMO TRATTO
Da Acquiterme percorreremo la velocissima SS456, in direzione Ovada. (il famoso Cremolino), un tripudio di curvoni ad ampio raggio e ottima visibilità, dall'asfalto perfetto. Unica precauzione: Occhi aperti per possibili postazioni di controllo delle F.O., e attenzione a un paio di postazioni velox fisse nei dintorni di Molare:
http://www.lestradeitalianepiubelle.it/acqui-terme-ovada/

SECONDO TRATTO:
Da Ovada proseguiremo in direzione Rossiglione, per poi deviare per Tiglieto e imboccare la famosa "Millecurve"
ATTENZIONE: Dal Bivio nei pressi di Rossiglione fino a Tiglieto, si tratta di un misto medio/stretto, divertentissimo, ma particolarmente impegnativo, perchè , nonostante sia dotato di asfalto perfetto, è ricco di curve cieche e che chiudono a fine percorrenza; per cui raccomando la MASSIMA cautela con le pieghe, in zone di poca visibiilità; una guida troppo disinvolta potrebbe comportare seri rischi di finire in qualche burrone, ed è l'ultima cosa che vogliamo.
http://www.lestradeitalianepiubelle.it/ovada-tiglieto/

TERZO TRATTO:
Giunti a Tiglieto imboccheremo un breve tratto di collegamento, decisamente poco affascinante, che ci porta al Bivio dove comincia la mitica SP2010 del Bric Berton:
Da qui parte un trionfo fatto di 30 kmh di curve,controcurve, curvoni raggiati in appoggio, tornantoni, saliscendi, il tutto con ottima visibilità e immerso in una spledida cornice. Una pura Libidine motociclistica. Portatevi i preservativi ritardanti, perrchè qui rischiate di venire dopo i primi 2 minuti. :-D
http://www.lestradeitalianepiubelle.it/acqui-terme-tiglieto-via-urbe/

QUARTO TRATTO
Una volta ritornati nuovamente Acqui Terme, faremo una sosta di decompressione sempre presso il bar "La Rotonda" per un coffe e una pisciatina provvidenziale.
Dopodiche ripartiremo in direzione Langhe, e dopo un breve tratto di collegamento un po palloso, arriveremo a Mombaldone, da dove imboccheremo la spettacolare Sp24 (la Strada Astesana del Vino") e approderemo a Roccaverano, dove ci fermeremo per il Pranzo

Dopo pranzo ci tufferemo in mezzi ai calanchi fino a raggiungere Spigno Monferrato, in un crescendo spettacolare di curve
La tratta Mombaldone-Roccaverano-Spigno Monferrato è un misto medio / stretto che, nonostante non presenti particolari insidie come conformazione di curve, è molto impegnativo (soprattutto nella sua seconda parte) per cui, anche qui, se ci volete dare un po di gas, accertetevi di essere in perfetta forma.
http://www.lestradeitalianepiubelle.it/acqui-terme-spigno-monferrato/

QUINTO TRATTO:
Da Spigno Monferrato proseguiremo in direzione Sassello, gettandoci di nuovo in un divertetissimo misto medio, un po' più semplice del precedente, ma ugualmente spettacolare. Arrivati a Sassello, una pausa caffè, e un assaggio dei famosi amaretti tipici del sassello, non ce la toglie nessuno :-)
http://www.lestradeitalianepiubelle.it/spigno-monferrato-sassello/

SESTO TRATTO:
DA Sassello ripartiremo in direzione Urbe, percorrendo, in senso contrario, una piccola parte della strada fatta durante la mattina, fino a raggiungere il bivio per il Passo Faiallo, e la cittadina di Vara Superioore: http://www.lestradeitalianepiubelle.it/vara-superiore-sassello/

Fino a qui si tratta solo di un tratto di collegamento, per cui nulla da dichiarare, se non un po di sporco per terra e asfalto a tratti rovinato:
Ma il premio che ci aspetta a Passo Faiallo vale il prezzo: Un Serpentone di 16 Km, adagiato su una cresta rocciosa, con curve visibili, ottimo asfalto, e un panorama da Favola: la volta del cielo da un lato una immensa vallata, fino al Golfo di Genova, dall'altro, con la possibilità in caso di aria tersa, di scorgere i riilievi della Corsica.
Una volta approdati nei pressi di Masone, cafferino di commiato al barettino storico di passo Turchino, e poi ci si butta in autostrdada per il ritorno a casina!
http://www.lestradeitalianepiubelle.it/masone-vara-superiore-passo-del-faiallo/

Veniteci a trovare
il 25 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: