Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

"Synckrétismòs de las Americas" - Orchestra Jazz della Sardegna & Polifonica S.Cecilia con Paolo Sil

Teatro Verdi Via Politeama, Sassari SS, Italia
Google+

“JazzOp 2014"
le produzioni originali ABNO
XI Edizione

20 maggio ore 21.00
Sassari - Teatro Verdi

**SYNCKRĒTISMÒS DE LAS AMERICAS**
REQUIEM FELICE PER LA MORTE DEL RAZZISMO
per coro e big band
di Paolo Silvestri
Orchestra Jazz della Sardegna
Polifonica Santa Cecilia (direttore Daniele Manca)
Barbara Casini voce solista
Paolo Silvestri arrangiamenti e direzione

Gianpiero Carta: alto/soprano sax
Dante Casu: alto sax
Massimo Carboni: ten sax
Teodoro Ruzzettu: ten sax, clar
Marco Maiore: bari sax
Luca Uras, Emanuele Dau, Antonio Meloni, G.Sanna Passino: tr, flic
Gavino Mele, Roberto Chelo: corno francese
Salvatore Moraccini, Emiliano Desole: trombone
Antonio Pitzoi; chitarra
Mariano Tedde: piano
Alessandro Zolo: contrabbasso
Luca Piana: batteria

Secondo appuntamento per JazzOp 2014 il 20 maggio al Teatro Verdi di Sassari, ore 21.00: “Synckrétismòs de las Americas” - coproduzione originale tra l’Associazione Blue Note Orchestra e la Polifonica Santa Cecilia - commissionata a Paolo Silvestri. Sul palcoscenico si incontreranno l’Orchestra Jazz della Sardegna, diretta da Silvestri, la voce di Barbara Casini, (tra le altre cose collaboratrice di Enrico Rava e Stefano Bollani, profonda conoscitrice della tradizione musicale brasiliana, autrice del libro “Se tutto è Musica”, studio rigoroso sulla cultura musicale carioca ed interprete ideale per questo progetto che coinvolge musiche da tutta l’America Latina) e la Polifonica S. Cecilia diretta da Daniele Manca, ensemble corale storico della città di Sassari già in passato partner artistico dell’ABNO in coproduzioni quali “Jazz Te Deum (nel 2001, 2002 e 2008) e “Sacred Concerts” del 2011. Un imponente spiegamento di forze artistiche da cui scaturirà, date le premesse, uno spettacolo di livello superiore, un’opera con cui Silvestri si ripropone di inaugurare un nuovo genere musicale: il Requiem Felice, concepito per celebrare la morte di cose detestabili come le guerre, le ingiustizie sociali, le discriminazioni razziali, i genocidi ed ogni genere di abominio; cose che vorremmo vedere finalmente morte ma che purtroppo continuano ad imperare, e continueranno ad esistere nonostante questa iniziativa. Ma per chi desidera un altro modo di vivere, immaginare la loro scomparsa potrà forse essere un sogno carico di nutrimento per l’entusiasmo e la voglia di cambiare realmente qualcosa. Questo progetto è un viaggio nel continente americano immaginato come simbolo del superamento del concetto di razza. Un continente giovane, un tempo terra di conquista per l’Europa, teatro di sconvolgenti massacri e di inumana schiavitù, abitato da popoli di origine diversa che nel corso degli anni hanno fuso le loro culture e che, nonostante la loro storia di sofferenza, hanno dato origine a nuove meravigliose forme di espressione. In questo requiem, musiche popolari e musiche colte nate in luoghi e in periodi diversi si incontreranno attraverso ciò che realmente hanno in comune o semplicemente per assonanze e similitudini: il Maracatu, lo Choro, il Frevo del Brasile e il Tango dell’Argentina, il Candombe dell’Uruguay, il Landó del Perù, la Rumba di Cuba, il Calypso delle Antille per poi arrivare al Jazz, al Blues ed al Rock degli Stati Uniti. Tutte queste musiche, fuse in un progetto composito e ricchissimo, celebreranno la morte delle discriminazioni tra gli uomini e delle disuguaglianze tra i popoli, in una sorta di sincretismo musicale. Sarà un percorso alla ricerca della musica di un Nuovo Mondo, fatto di incontri e di fratellanza umana.

La rassegna "JazzOp" è organizzata dall’Associazione Blue Note Orchestra con il contributo dell’Assessorato alle Culture del Comune di Sassari, della Regione Sardegna, del Ministero dei Beni Culturali e della Fondazione Banco di Sardegna, in collaborazione con l’Associazione Polifonica Santa Cecilia e con il Liceo Musicale “D.A. Azuni” di Sassari.

La prevendita viene effettuata a Sassari da TICKETOK via Tempio, 65 (tel. 0792822015) e presso le MESSAGGERIE SARDE Piazza Castello, 11 (tel. 079230028)

Veniteci a trovare
il 20 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: