Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Medity 2014 | Tavola Rotonda Vigilanza & Dintorni: L’applicazione del DM 269, a che punto siamo?

Capua Capua CE, Italia
Google+

L’evento per il giorno 16 maggio 2014 è promosso ed organizzato da ESSECOME & Securindex.com.

Interverrà, con le Rappresentanze di Categoria Nazionale, un componente del Parlamento: l'On. Pina Picierno

Trattasi di Talk show aperto al dibattito con il pubblico, con la partecipazione di rappresentanti dell’Amministrazione di PS, delle Associazioni della vigilanza privata/trasporto valori, e delle guardie giurate
L’applicazione del DM 269, a oltre 3 anni dalla sua entrata in vigore, come sta procedendo? I requisiti minimi imposti dal DM sono condivisi e riconosciuti da tutti gli stake-holders? I controlli e le sanzioni da parte delle Autorità tutorie sul rispetto dei requisiti minimi sono applicati in tutta Italia allo stesso modo?
Qual è il rapporto tra servizi di vigilanza armata e servizi fiduciari?
Questi sono i principali interrogativi sui quali i rappresentanti delle associazioni di categoria e dei sindacati del lavoratori si confronteranno il 16 maggio, per comprendere quali potrebbero essere gli scenari prossimi venturi della categoria.
Sicurezza privata,una risorsa per lo Stato in tempi di spending review: di questo si parlerà con Pina Picierno, capolista per il PD nella circoscrizione Sud alle prossime elezioni europee, ospite al convegno del 16 maggio sull'applicazione del DM 269.

Un tema di strettissima attualità: da un lato i minori stanziamenti per le Forze dell'Ordine, avviati dal governo Monti nel 2011 e proseguiti da quelli successivi, determinano necessariamente una "razionalizzazione" della presenza sul territorio, con una inevitabile ricaduta sulle attività di prevenzione; dall'altro, la crisi economica ha provocato un'impennata dei reati predatori (furti e rapine), in particolare verso gli obiettivi più esposti, come le abitazioni e i punti vendita.

Un quadro congiunturale che rende di fatto obbligatorio il ricorso all'apporto dei privati per garantire la sicurezza dei cittadini in chiave di sussidiarietà: le tecnologie anti intrusione e di videosorveglianza, il trasporto valori, le guardie giurate possono rappresentare risorse preziose per lo Stato, nel momento in cui potesse avvalersene in modo organico e efficiente.

L'argomento affrontato dal convegno L'applicazione del DM 269, a che punto siamo? è rivolto principalmente alla vigilanza privata, alle prese con un faticoso passaggio verso la modernizzazione delle imprese del settore, per diventare protagoniste della sicurezza sussidiaria come negli altri Paesi europei.

Tuttavia, per accelerare l'allineamento dell'Italia con le best practices internazionali è necessario che il Normatore nazionale prenda in esame la globalità delle situazioni che riguardano l'intero mondo della sicurezza privata.

Due esempi per tuttI:

In italia è iper-regolamentato chi riceve i segnali di allarme dei sistemi di sicurezza, che deve rispondere a determinati requisiti e deve essere in possesso di una licenza di PS (vedi il DM 269) ma sono totalmente ignorati coloro che li progettano e li installano nelle case, nelle banche o negli obiettivi sensibili per l'ordine pubblico;
chi trasporta valori, un servizio di estrema delicatezza per l'ordine pubblico, non gode di alcuna attenzione per ridurre il rischio durante il percorso e per i contenere i costi di gestione dei mezzi, che si riversano verso l'utente finale impedendone l'utilizzo alle categorie più esposte (negozi).

Questi argomenti verranno affrontati con l'on. Picierno, membro della Commissione Parlamentare sul fenomeno delle mafie, e della Commissione Politiche dell'Unione europea, attualmente candidata al Parlamento Europeo, durante il convegno organizzato da Essecome sul DM 269 (16 maggio ore 14 - Medity Expò, Agorà Maschio Angioino).

Intervengono al convegno:

ANISI con Massimiliano Magon
ANIVP con Andrea Menegazzi
ASSISICUREZZA con Raffaele Lauletta
ASSIV con Carlo Matarazzo
ASSOVALORI con Antonio Staino
LEGACOOP Servizi con Daniele Conti
UNIV con Pier Giulio Petrone
CISL/Fisascat con Vincenzo Dell'Orefice

- Partecipa Lia Perucchini di AON Benfield. Andrea Caragnano porterà una testimonianza delle guardie giurate, raccolte dal blog Il Calendario della Vigilanza Privata.

Per maggiori informazioni scrivere a editor@securindex.com



Seguite Medity su www.medity.it, Facebook, Twitter, Linkedin, YouTube, Google +

Veniteci a trovare
il 16 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: