Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

ANTEPRIMA DELL’XI° EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLE TERRE

Nuovo Cinema Aquila Via l'Aquila, 68, Roma, Italia
Google+

http://www.cinemaaquila.com/evento/anteprima-dellxi-edizione-del-festival-delle-terre/

Dal 19 al 21 Maggio al Nuovo Cinema Aquila

CINA, COLOMBIA, CAMBOGIA: TRE LUOGHI, TRE STORIE, TRE FILM

ANTEPRIMA DELL’XI° EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLE TERRE

Il Centro Internazionale Crocevia, nell’ambito del progetto Altre Visioni Mondo e delle iniziative dedicate all’ “Anno Internazionale dell’Agricoltura familiare” presenta tre pellicole che affrontano il tema dei diritti legati alla Terra. Un’anteprima che sancisce la rinnovata collaborazione tra la nostra sala e l’attesa manifestazione che – elevando la qualità della visione – ha favorito nelle scorse due stagioni nuove relazioni ed un ottimo successo di pubblico.

Il Festival delle Terre – Premio Internazionale Audiovisivo della Biodiversità – giunto nel 2014 alla sua 11°edizione, presenta ogni anno fino a 30 opere selezionate tra documentari, film d’inchiesta e animazioni per testimoniare l’universo dei diritti legati alla terra attraverso gli occhi e le parole di chi ne è protagonista: piccoli produttori di cibo, comunità locali, popoli indigeni e tutti coloro che si battono in difesa della terra e del territorio. Le storie, di cui il Festival si fa testimone, raccontano le diverse forme della negazione dei diritti, delle resistenze e delle alternative in un’ottica di conservazione della “biodiversità”, intesa come diversità biologica, sociale e culturale. Sono storie comuni e allo stesso tempo complesse che una volta conosciute possono modificare radicalmente la nostra visione del mondo. Il Festival delle Terre è organizzato dal Centro Internazionale Crocevia, associazione di solidarietà e cooperazione internazionale costituita nel 1958. Il nostro impegno si concentra nei settori dell’educazione, della comunicazione e dell’agricoltura, promuovendo e realizzando attività di terreno in favore di comunità indigene e contadine, ma anche di formazione e supporto a reti internazionali di organizzazioni, come il Comitato Internazionale per la Sovranità Alimentare (IPC on Food Sovereignity). Quest’anno il Festival assume uno sguardo particolare rivolto alle responsabilità della Politica agricola comune dell’Unione europea appena riformata, “una nuova PAC che apre nuovi orizzonti” e le sue attività si svolgeranno per tutto il 2014 in collaborazione con molti paesi europei. Quest’anno il Festival assume uno sguardo particolare rivolto alle responsabilità della Politica agricola comune dell’Unione europea appena riformata, “una nuova PAC che apre nuovi orizzonti” e le sue attività si svolgeranno per tutto il 2014 in collaborazione con molti paesi europei. A seguire i dettagli sulle tre pellicole proposte.



Lunedì 19 ore 20.30 – “Waking the Green Tiger” (Cina, 2011)



Martedì 20 ore 20.30 – “Even a bird needs a nest” (Cambogia, 2012)



Mercoledì 21 ore 20.30 – “9.70 il Documentario” (Colombia, 2013)



Waking the green tiger di Gary Marcuse (78′)

Attraverso lo sguardo di attivisti, agricoltori e giornalisti, Waking the Green Tiger segue la straordinaria resistenza alla costruzione di un’enorme diga progettata nell’alto corso dello Yangtze, in prossimità della Gola del Salto della Tigre, nella Cina sud-occidentale, che forzerebbe 100.000 persone ad abbandonare le proprie abitazioni per trasferirsi altrove. Grazie ad un incredibile filmato d’archivio mai proiettato all’infuori della Cinae all’intervista di un membro del governo e altri testimoni, il documentario racconta anche la storia della campagna politica del Presidente Mao per la conquista della natura nel nome del progresso. Con l’approvazione di una nuova legge ambientale, un movimento ecologista inizia a prendere piede: per la prima volta nella storia del paese, i cittadini comuni hanno il diritto di partecipare democraticamente alle decisioni del governo. Agricoltori e attivisti uniscono le forze per opporsi alla diga e salvare la loro valle; il movimento così innescato ha il potenziale di trasformare la Cina. Gli attivisti e il precedente direttore dell’Agenzia di Protezione Ambientale Cinese, Qu Geping, ritengono che tale legge ambientale e la democrazia verde offrono un modello per l’evoluzione della democrazia in Cina.

Trailer http://www.youtube.com/watch?v=Hteaeedah4g

“Even a bird needs a nest” di Vincent Trintignant-Corneau, Christine Chansou (70′)

Dopo la caduta del regime comunista di Pol Pot, Hun Sen, tuttora premier, fu fonte di speranza per molti cambogiani. Tuttavia, le loro aspettative sono state deluse dai progetti dell’imprenditoria edilizia, che sta minacciando le abitazioni nella capitale Phnom Penh e le piantagioni di riso nelle campagne, portando alla disperazione i proprietari. È difficile far valere la giustizia in questo quadro kafkiano, dove la violenza sui cittadini non manca. A Phnom Penh, nel quartiere di Boeung Kak, molte famiglie sono già state sfrattate. Qui, un gruppo di donne sta lottando coraggiosamente contro il governo nella speranza di conservare le proprie case. Si tratta di un documentario intenso sullo squilibrio di potere esistente in un paese post-comunista e in via di sviluppo. I registi riportano tutti gli aspetti della vicenda mantenendo uno sguardo ravvicinato sulla lotta condotta dai residenti di Boeung Kak, ma consentendo allo stesso tempo al premier e all’opposizione di dire la loro.

Trailerhttp://www.oneworld.cz/2013/films-a-z/22443-even-a-bird-needs-a-nest

9.70 di Victoria Solano (42′)

La storia di un gruppo di agricoltori a cui il governo colombiano ha sequestrato e distrutto 70 tonnellate di riso. In un brevissimo lasso di tempo, il governo colombiano ha approvato una serie di leggi e risoluzioni per firmare un Trattato di Libero Commercio con gli Stati Uniti il più rapidamente possibile. Una delle condizioni fissate dagli Stati Uniti è stata quella di creare una normativa per la ‘privatizzazione’ dei semi. Il documentario esamina l’impatto causato da queste decisioni, e per riassumerle utilizza il caso di Campoalegre, una cittadina del sud della Colombia, dove la risoluzione è stata messa in moto. Nel 2011, l’Agenzia responsabile del monitoraggio delle attività agricole in Colombia (ICA) è arrivata in città e ha sequestrato 70 tonnellate di riso; è poi tornata con la polizia, che infine ha distrutto i semi interrandoli poi in una discarica perchè considerati illegali.

Trailerhttp://www.youtube.com/watch?v=TkQ8U2kHAbI

Durante i tre giorni sono previsti collegamenti con gli autori dei documentari e incontri con rappresentanti dei movimenti contadini internazionali e delle istituzioni.

La call per l’edizione 2014 è aperta: per iscrivere il tuo film – http://www.festivaldelleterre.it/iscrizione

Si ringrazia per la collaborazione il festival “Tutti nello stesso piatto”di Trento.

Il prezzo del biglietto è di 3 euro a sostegno delle spese organizzative. Segnaliamo che tutti i film sono in versione originale con sottotitoli in Italiano.

L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale.

Ufficio Stampa del Nuovo Cinema Aquila – Domenico Vitucci 347 11.03.174 - domenico.vitucci@cinemaaquila.com

in collaborazione con Francesca Piggianelli di Ass. Cult. Romarteventi 339 64.77.847

Veniteci a trovare
dal 19 al 21 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: