Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

GENTLESS3 - Things We Lost

MOB Palermo Via Raffaello 2 Palermo, Palermo, Italia
Google+

MOB EVENTI presenta

GENTLESS3 in concerto

Dopo l'esordio "I've buried your shoes down by the garden" (Wild Love Records), lo split e.p. con "La Moncada" per la serie "In the kennel" (Goat Man Records/Noja Recordings) e la partecipazione alla compilation tributo ai Codeine (White Birch Records) e quella di Unomundo (con tra gli altri A Toys Orchestra, Cesare Basile, Above The Three etc. etc.) tra Luglio e Agosto 2012 Gentless3 sono tornati in studio. Il secondo album del trio siciliano (Carlo Natoli, Sergio Occhipinti e Sebastiano Cataudo) vedrà la partecipazione di Joe Lally (Fugazi) alla produzione artistica, l'innesto in pianta stabile di vecchi e nuovi amici (Francesco Cantone di Twig Infection/Tellaro/Colapesce e Lorenzo Azzaro) e interventi in ordine sparso di membri de L'Arsenale (Federazione Siciliana delle Arti e della Musica) tra cui Cesare Basile e Luca Adriolo (Dead Cat in a Bag).
La band si è stabilita per effettuare la prima parte delle registrazioni al Teatro Coppola - Teatro dei Cittadini, occupato sei mesi fa da un gruppo di lavoratori dell'arte e dello spettacolo dell'Arsenale, riconoscendo il contributo culturale e politico che i teatri ribelli italiani (Valle Occupato e Nuovo Cinema Palazzo - Roma, Macao - Milano, Coppola - Catania, ex Asilo FIlangieri - Napoli, Garibaldi Aperto - Palermo) stanno innescando su tutto il territorio nazionale. La band, avendo vissuto e partecipato alla liberazione e alla vita di questi spazi, ha naturalmente "catturato" il cambiamento in corso nella sua attitudine e nella sua scrittura e per questo ha scelto uno dei nodi della mutazione politico-culturale in corso come studio e spazio di sperimentazione di nuovi percorsi di interazione per la produzione artistica. L'album é stato poi terminato a Zen Arcade sotto la supervisione dello staff dello studio (Cesare Basile, Sebastiano D'Amico e Marcello Caudullo). Alcune anticipazioni del disco sono state presentate durante i concerti estivi della band, tra cui Ypsig Rock 2012 - Castelbuono. Il disco in uscita il 23 novembre del 2012, é connotato da un cambio di strumentazione radicale, dalla compresenza di strumenti acustici (banjo/mandole/etc.) ed elettronici (sinth e programming) e da un'approccio corale alle parti vocali.

Un anno passato tra Palermo, Roma e Ragusa, l’incontro con vecchi amici, il desiderio di ritrovarsi e al contempo mostrarsi “soli”. Tante canzoni e poco tempo. Tutto questo sfocia nella creazione di questo EP Things We Lost (in uscita il 28 aprile 2014) che documenta un cambiamento nella scrittura, il ritorno alla forma solitaria. Things We Lost nasce così: da un cammino personale ed interiore di Carlo Natoli; un percorso di abbandono e ricerca, di perdita e ritrovamento, di scelta espressiva. 4 i brani scelti per dar voce a questo percorso, i compagni di sempre (Sebastiano Cataudo alla batteria e Sergio Occhipinti al basso e chitarre) per arrangiarli e registrarli, e infine 3 amici che, con interventi fondamentali e sorprendenti, portano i brani alla loro forma finale. Fabrizio Cammarata accompagna la voce di Carlo Natoli in For a Relief e suona la sua Weissenborn guitar in Pay my Dues. Fabio Parrinello - Black Eyed Dog - si unisce a Carlo e Fabrizio nei versi di For a Relief e canta in Pay my Dues. Luca Andriolo - Dead Cat in A Bag - la voce e la chitarra che in Death Row Information interpretano le ultime parole di condannati a morte raccolte (e scelte a caso da Carlo Natoli) dal “Executed Offender’s Last Statement (1982/2014)” pubblicato dal Dipartimento di Giustizia del Texas. 4 brani in cui vivono fiducia e rifiuto, perdono e vendetta, contrasti tanto personali quanto universalmente umani affidati in con pari veemenza sia alle melodie sia alle parole. A questi 4 brani, altri 4 vengono aggiunti, unicamente in versione digitale e in free download per chi acquista l’EP in formato cd. 4 cover: Suzanne, Leonard Cohen; Waves of Mutilation, Pixies; What Makes you, Joe Lally (Fugazi); Change (In The House Of Flies), Deftones.


www.gentless3.com

Veniteci a trovare
il 22 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: