Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Nuvole Galleria: proiezione video di Zoltan Fazekas

Nuvole Residenza Via Celso 14, Palermo, Italia
Google+

Giovedì 15 maggio, ore 17.30
Proiezione video di Zoltan Fazekas e Sebastiano Pennisi


Ad apertura la proiezione di “Un modicano a Budapest” (2006), dove si racconta la nascita della prima pizzeria italiana a Budapest. Qui l’intervista al modicano Giovanni Caso si combina con frammenti di filmati in Super 8, montati con fotografie d’epoca e canzoni ungheresi.

Il secondo video, “La famiglia” (2010), oscilla tra il documentaristico e il soggettivo. Descrive la quotidianità domestica di una coppia di coniugi siciliani, immortalati al lavoro nel corso delle loro creazioni: oggetti trovati e rivisitati fantasiosamente, architetture costruite ex novo con decori dal sapore naїf, la lavorazione della farina e la cottura del pane fatto in casa.

Segue “La fontana di Versuta” (2005), video dedicato alla memoria di Pier Paolo Pasolini e all’Academiuta, centro di studi filologici sulla lingua e la cultura friulana. Egli presentiva il rischio che quei codici linguistici fossero spazzati via dalla società dei consumi e dall’omologazione culturale, veicolata dalla televisione e dai modelli della divulgazione-volgarizzazione di massa.

Quarto video in programma è “Se gli occhi fiorissero” (2005): qui la saggezza e l’autenticità del mondo contadino è rappresentata in contrapposizione alla superficialità della società della mercificazione.

Infine, “Radio Libera” (2009) e “No trespassing” (2008) documentano un’idea/azione e un’installazione di Zoltan Fazekas. Nella prima l’artista incementa radioline portatili e libri in memoria di Danilo Dolci: nel 1970 la radio libera fondata dal poeta e sociologo triestino dava voce alle testimonianze di contadini, pescatori e reietti della Sicilia occidentale; fu chiusa dalle autorità con l’intervento delle forze armate dopo pochi giorni di trasmissione.

“No trespassing”, invece, è un’installazione audio-visiva, presentata in occasione del Festival Internazionale del Cinema di Frontiera di Marzamemi: suo scopo è quello di riflettere sulla questione di bruciante attualità dello sbarco dei clandestini. Zoltan Fazekas analizza il problema anche da un’altra angolazione, quello degli emigranti siciliani. Sul video si mescolano i volti degli immigrati di ieri con quelli di oggi: scorrono immagini di “trusce” o fagotti disposti in fila e brevi filmati di repertorio del percorso o dei luoghi dell’approdo, accompagnati da voci e racconti, suoni e rumori

La mostra “R/953. Della vita delle immagini”, realizzata in collaborazione con Galleria Occupata, resterà aperta fino al 31 maggio 2014 (da martedì a sabato, ore 11.00 – 19.00).



per informazioni:
Nuvole Galleria, vicolo Ragusi 35 (angolo via del Celso 14) – 90134 Palermo
+39 0917831299 | +39 329 6319339 | +39 338 1804856 | nuvole@associazionenuvole.it

Veniteci a trovare
il 15 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: