Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

IL CASTELLO DI CARTE - Bisbigli su Nick e Bart

Centro Culturale Artemia Via Amilcare Cucchini, 38, Roma, Italia
Google+

Sabato 17 maggio ore 21
Domenica 18 maggio ore 18

di e con
Nazario Vasciarelli

Ad un’ora dall’esecuzione di N. Sacco e B. Vanzetti, un uomo si stacca dal gruppo dei manifestanti che protestano sotto le mura del carcere di Charlestown per colloquiare con un giornalista italiano.

Ingresso € 10 (ai soci)
Tessera nuovi soci: € 2

Prenotazioni al numero: 334.1598407
(si prega di presentarsi con almeno mezz’ora di anticipo)

SINOSSI

Lo spettacolo si svolge ad un’ora dall’esecuzione dei due anarchici. Un uomo, con una valigia pesantissima ed un cartello in mano, si stacca dal gruppo dei manifestanti che protestano sotto le mura del carcere di Charlestown, e comincia a colloquiare con un giornalista italiano che è stato mandato come cronista per un giornale francese. L’uomo con la valigia comincia a raccontare la sua conoscenza diretta dei due italiani, chiamati confidenzialmente Nick e Bart, e nell’impeto della sua emotività, comincia a mescolare racconti privati e racconti pubblici dei due condannati a morte.

E’ inevitabile perciò che le sofferenze patite da un immigrato giunto in America con la stessa nave con cui è arrivato Nicola Sacco, diventino sinonimo di tutti gli strazi vissuti da quei disperati che arrivavano con la valigia di cartone nel paese della libertà. Il protagonista, di cui conosciamo soltanto il nome, Giuseppe, è un sostenitore anonimo che cerca il suo riscatto spendendo tutta la sua vita nella coraggiosa battaglia civile per salvare i due italiani. Per questo va in giro con una valigia pesantissima da cui trae voluminosi fascicoli di carta: per testimoniare come tutte le parole, che sono state raccolte e scritte contro i due anarchici italiani, siano soltanto un castello di carte.

Il testo è fortissimo atto d’accusa nei confronti della pena di morte e nei confronti di un sistema economico e di potere che giudica buono quel cittadino che diventa un semplice ingranaggio all’interno della macchina produttiva rimanendo però esente da pensieri contestatori di un simile sistema.
Lo spettacolo è interpretato da Nazario Vasciarelli, un attore abituato, da circa 10 anni, a solcare la scena con monologhi di interesse civile che spesso toccano temi attinti anche dalle tradizioni popolari orali, ma anche un giovane autore che insegue un teatro nuovo: infatti scrive e interpreta spettacoli che, pur attingendo spesso ai temi delle tradizioni popolari orali, ricercano la strada di una nuova e coraggiosa drammaturgia. Il racconto delle miserie di un “passato mai veramente passato” servono a raccontare le stesse miserie di oggi che si rinnovano e si ripetono in un incessante ciclo continuo che sembra non finire mai.

CENTRO CULTURALE ARTEMIA
Via Amilcare Cucchini, 38 Roma
(Zona Portuense Forlanini)
info@centroculturaleartemia.org

Veniteci a trovare
dal 17 al 18 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: